DonnaWeb - Il mondo delle donne a portata di click

Marzo 18, 2020

Redazione DonnaWeb

Muore a soli 6 anni dopo aver acceso una scatola di fiammiferi mentre la madre era in bagno

Un bambino di sei anni è morto durante un incendio scoppiato in casa sua, dopo aver scoperto una scatola di fiammiferi mentre sua madre era in bagno.

Il tragico incidente ha lasciato anche il fratello minore e la sorella, in lotta per la vita in ospedale.

La tragedia è avvenuta nel villaggio di Verkhivtseve, nell'Ucraina centrale, una settimana fa dopo che i bambini sono stati lasciati incustoditi nella loro stanza per 20 minuti, come ha raccontato dopo la madre.

Pubblicità

Resta inteso che hanno trovato una scatola di fiammiferi e hanno iniziato a giocare con il fuoco mentre lei era impegnata a fare un bagno.

La donna di 27 anni, di nome Tatiana, ha riferito ai media locali di essere andata alla dependance per lavarsi.

Quando è tornata in casa ha visto che era piena di fumo nero e i bambini giacevano incoscienti sul pavimento, ha detto la madre single.

"Li ho portati di corsa fuori e ho chiamato un'ambulanza".

'' Il figlio maggiore non respirava. Ho eseguito la rianimazione bocca a bocca e il massaggio cardiaco.''

I paramedici hanno trovato il ragazzo che non rispondeva senza pulsazioni quando sono arrivati ​​sulla scena.

Nonostante i loro migliori sforzi per rianimarlo, è morto per avvelenamento da monossido di carbonio, afferma lo stato. I due fratelli, Egor e Anna, sono stati portati d'urgenza in ospedale nella vicina città di Dnipro in condizioni critiche, dove rimangono in terapia intensiva.

Igor Farafonov, portavoce dell'Ospedale pediatrico regionale di Dnipro, ha dichiarato che Egor ha subito gravi ustioni al 25% del suo corpo.

Si dice che Anna, che ha sofferto di avvelenamento da monossido di carbonio, si trovi in ​​una condizione stabile ma "grave".

''La bambina viene curata da avvelenamento da monossido di carbonio acuto ", ha detto.

La scena del fuoco

"Siamo riusciti a stabilizzare le sue condizioni, ma è ancora grave.

I medici hanno aggiunto che probabilmente Egor avrà bisogno di una serie di interventi chirurgici e ci vorranno anni per riprendersi dalle sue ferite.

È stato ora avviato un procedimento penale contro la madre dei bambini per inadempimento dei doveri dei genitori.

Dovrà affrontare cinque anni di carcere se sarà giudicata colpevole.

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram