DonnaWeb - Il mondo delle donne a portata di click

Settembre 28, 2018

Redazione DonnaWeb

Muore a 4 anni fra le braccia del papà dopo un grave incidente durante una vacanza in Egitto

Una bambina inglese di quattro anni è morta dopo che i dottori in Egitto non sono riusciti ad individuare il grave danno cerebrale subito in un incidente in piscina e hanno ordinato il suo ritorno in aereo nel Regno Unito, così affermano i suoi familiari.

Indianna Maddison era in vacanza con la famiglia a Hurghada quando la tragedia ha colpito la famiglia quattro giorni prima di Natale.

Stava nuotando sui gradini più alti di una piscina quando lei andò in profondità.

Pubblicità

Papà Maddison disse: "Mi salutò con la mano mentre era sugli scalini e penso sia scivolata senza rendersene conto. È stata portata in un ospedale vicino, sembrava andasse tutto bene, i medici avrebbero dichiarato, secondo la famiglia, che era tutto a posto e che potevano tornare in tranquillità nel Regno Unito.

Mamma Kelly, 38 anni, ha detto: "Respirava da sola, pensavamo si fosse ripresa".

Tommy, il papà, 44 anni, ha dichiarato: "L'ho vista sorridermi. Eravamo così sicuri che sarebbe andata bene i ragazzi le hanno fatto un posto nella notte di gala dell'hotel. "

La bambina ha trascorso tre giorni in terapia intensiva prima di essere trasferita in Gran Bretagna per il trattamento il giorno di Natale.

I genitori rimasero sbalorditi quando i medici della Royal Victoria Infirmary di Newcastle li informarono che la loro figlia aveva subito un grave danno cerebrale.

Complicato da un attacco di cuore, morì il giorno dopo tra le braccia di suo padre, dopo averle letto una storia.

La famiglia dice che un equipaggio dell'ambulanza aerea in Egitto temeva che Indianna avesse danni cerebrali e sarebbe stato pericoloso per lei salire a bordo dell'aereo.

Ma sono stati respinti dall'ospedale egiziano che ha detto che Indianna era in grado di volare e ha fatto firmare a Kelly un modulo di rinuncia, la richiesta della famiglia.

La famiglia del vescovo Auckland, nella contea di Durham, spera ora che un'inchiesta a Newcastle fornisca loro alcune risposte.

Tommy ha detto: "Siamo affranti dal dolore".

Indiana, la seconda più giovane dei nove figli della coppia, è stata sepolta accanto alla sorella Bobbie-Jo, che è morta 18 anni fa.

fonte: themirror

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram