Molte persone immergono lo spazzolino nel bicarbonato di sodio, la ragione non è quella che pensi

E capitato a tutti di subire una malattia per un periodo di tempo.

Ci riferiamo al raffreddore, mal di gola o febbre. È difficile evitare di essere colpiti, non importa quanto duramente ci provi.

Ma ci sono alcune cose a cui pensare dopo essersi ripresi da una malattia – come ad esempio cosa fare con lo spazzolino? Devo gettarlo e acquistarne un altro?

Sembra una domanda stupida, ma in realtà quando hai totalmente recuperato da una qualsiasi malattia, ci sono delle cose importanti da non sottovalutare.

Come pulisco lo spazzolino?

Tavolo foto creata da Racool_studio – it.freepik.com

Uno di questi esempi è lo spazzolino da denti.

Molte persone probabilmente continuano a usare lo stesso spazzolino anche dopo aver recuperato da una malattia, niente di più sbagliato.

Perché accumula molti batteri maligni che dovresti evitare per non subire una ricaduta.

Secondo alcuni studi, i batteri possono benissimo vivere sulla testina dello spazzolino anche dopo aver superato la malattia.

Pertanto, è meglio adottare questi tre trucchi semplicissimi che renderanno il tuo spazzolino pulito e libero da batteri.

Bicarbonato di sodio

Cibo foto creata da Racool_studio – it.freepik.com

Possiamo iniziare con un trucco davvero semplice, a cui quasi tutti probabilmente hanno accesso, vale a dire il bicarbonato di sodio.

Mescolane due cucchiaini in un bicchiere d’acqua e immergi lo spazzolino nella soluzione appena creata.

Questo è un ottimo trucco per sbarazzarsi dei batteri, secondo Colgate.

Disinfettante a raggi UV

Foto: Youtube / Clean Freak & Germaphobe

Un altro strumento molto efficace è uno sterilizzatore a raggi UV.

Il metodo può eliminare il 99 percento dei batteri su una testina, secondo la maggior parte dei produttori di questi sterilizzatori.

Scartare direttamente lo spazzolino da denti

Public Domain Pictures

L’ultima opzione può sembrare ovvia, ma veramente in pochi lo fanno.

Se sei stata male e hai usato diligentemente il tuo spazzolino da denti – e non sei in grado di pulirlo efficacemente – sostituiscilo, e forse il metodo più semplice dei 3!

Nota bene: ricorda di cambiare con frequenza lo spazzolino, Secondo superEva, è comunque sempre buona norma sostituirlo ogni tre mesi, per evitare la proliferazione di batteri di diversa tipologia.

Di seguito puoi guardare un video che spiega i diversi trucchi (in inglese)

Se questi consigli li hai trovati utili, condividili con i tuoi amici sui social!

fonte