Mille modi per realizzare gli involtini di melanzane

Con le melanzane si possono preparare genuine bontà, ricche di gusto e fantasia. Oltre a dare vita alla regina di queste preparazioni, la parmigiana che per essere perfetta ha le sue regole, confezionamento compreso, le fette di melanzane si trasformano in buonissimi involtini, golosi rotoli di verdure che celano un appetitoso ripieno preparato con gli ingredienti più disparati.

 

Se Galbani ci suggerisce una ricetta facile degli involtini di melanzane, versatile e gustosa, che si può servire come ricco secondo o stuzzicante antipasto, le idee per questi bocconi pieni di invitante bontà sono tante. Mille, forse anche di più!

E allora oggi proviamo a darvi qualche spunto, poi starà a voi declinare le ricette, abbinare gli ingredienti e alternare gli strati e le farce per portare in tavola involtini dal gusto irresistibile, sempre diversi e originali.

Se siete pronti a farvi tentare e ingolosire, cominciamo.

 

Per preparare gli involtini, dovete sempre lavare e affettare le melanzane nel senso della lunghezza a circa ½ cm di spessore, spolverizzarle di sale grosso e lasciarle riposare in un colino per un’ora, per eliminare il loro caratteristico sapore amarognolo. Quindi, dovrete sciacquarle con cura, tamponarle con un canovaccio di lino pulito e spennellarle con olio extravergine d’oliva. Si cuociono su una bistecchiera calda 3 minuti per parte, si lasciano raffreddare e, nel frattempo, ci si dedica alle farciture.

 

Un ripieno semplice e rustico, ma di grande effetto e sicuro successo, scioglie un cuore di scamorza e lo abbina con il sapore dolce del prosciutto cotto. Dividete il prosciutto in tante strisce quante sono le melanzane che volete portare in tavola, e ricavate dalla scamorza altrettanti bastoncini. Coprite ogni fetta di melanzana con il prosciutto, mettete al centro, in orizzontale, un bastoncino di scamorza, arrotolatele e fissate gli involtini con uno stuzzicadenti. Sistemateli su una leccarda rivestita di carta da forno, irrorateli con un filo d’olio, spolverizzate con il peperoncino e cuoceteli a 180° per 5 minuti. Caldi e filanti, questi involtini saranno un semplice capolavoro.

 


Con peperoni, capperi, acciughe e caprino darete ai vostri involtini di melanzane un gusto sorprendente. Affettate e grigliate le melanzane, mettetele da parte e preparate il ripieno. Infornate un peperone giallo, copritelo con un foglio di alluminio e cuocete a 200° per 3-4 minuti. Spellatelo, privatelo dei semi e dei filamenti banchi interni e tagliatelo a listarelle sottili, lunghe 4 cm circa. Preparate un trito di capperi, acciughe, prezzemolo, qualche stelo di erba cipollina, mescolatelo con il fromaggio caprino e il tonno al naturale e distribuite il composto al centro delle fettine di melanzane; adagiatevi anche le listarelle di peperoni e arrotolate, formando gli involtini. Legateli con fili di erba cipollina, sistemateli su un vassoio, conditeli con un filo d’olio emulsionato con qualche goccia di limone e servite.

Se volete dare un tocco di ricercatezza in più alla ricetta, vantatevi di aver usato il cappero di Pantelleria che, con il suo aroma intenso, si è aggiudicato anche il marchio di indicazione geografica protetta, IGP.

 

Carote e fagiolini per un ripieno dal sapore tutto vegetariano. Se volete gustare involtini leggeri che siano perfetti anche per il pranzo in ufficio, preparateli sulla griglia e, nel frattempo, cuocete altre verdure. Lessate i fagiolini per pochi minuti in acqua salata, affinché restino croccanti, e fate lo stesso con le carote, quindi scolatele e fatele saltare in padella con una noce di burro. Sistemate i fagiolini sulle fettine di melanzane, arrotolatele e sistematele in una teglia precedentemente imburrata e ricoperta dalle carote spolverizzate con il pangrattato e un pizzico di sale. Tagliate una mozzarella a dadini piccoli, distribuitela sugli involtini, spolverizzate con altro pangrattato, condite con un filo d’olio extravergine d’oliva e infornate a 180° per 10 minuti, ricordandovi di passare alla funzione grill per gli ultimi 2 minuti di cottura. Golosi e irresistibili, li mangeranno anche i bambini che, si sa, litigano spesso con le verdure.

 

Ingredienti semplici per portare in tavola un contorno che vorrete ripetere all’infinito: preparate gli involtini di melanzane ricoprendoli semplicemente di una doppia panatura, vi conquisteranno. In una terrina, mescolate il parmigiano grattugiato, il pangrattato, un trito di prezzemolo e una presa di sale; spennellate le fettine di melanzane con l’olio, ricopritele di abbondante impanatura e arrotolatele in modo da formare un involtino stretto e lungo. Ungete con l’olio, impanate anche l’esterno degli involtini e preparate degli spiedini infilzandone tre su ciascuno spiedo di bambù. Fate rosolare in una padella con un filo d’olio, aggiustate di sale e servite gli involtini caldi accanto ad una bella bistecca fumante.

 

Il radicchio tardivo di Treviso si unisce alla ricotta e alle noci e la farcia degli involtini di melanzane diventa un trionfo culinario. Sbollentate per qualche minuto le foglie di radicchio in acqua salata, scolatele, mettetele in un mixer e unitele alle noci e alla ricotta. Aggiustate di sale e pepe, appoggiate un cucchiaino di composto al centro delle fettine di melanzane e arrotolatele in modo da formare gli involtini. Disponeteli su una leccarda rivestita di carta da forno e infornate a 180° per 10 minuti. Serviteli caldi, guarnendo con qualche gheriglio di noce e un filo d’olio.

 

Ed ecco che vi abbiamo dato qualche spunto goloso, adesso voi cosa proponete?