Michael Bublè al settimo cielo – Il figlio riesce a vincere contro il cancro dopo anni di lotte: “Ora posso ritornare a cantare”

Il cantante canadese  Michael Bublé  è famoso per la sua voce raffinata e la presenza carismatica sul palco. Ma comprensibilmente si è concentrato sulla sua famiglia negli ultimi anni.

Nel 2016, la famiglia Bublé è stata scossa quando al loro giovane figlio Noah è stato diagnosticato l’epatoblastoma, una forma di cancro al fegato. Noah aveva solo 3 anni quando la famiglia ricevette la notizia scioccante.

Bublé e sua moglie, l’attrice argentina Luisana Lopilato, hanno immediatamente messo in pausa la propria vita e carriera.

Tutti hanno capito nel mio mondo quale fosse la mia priorità“, ha detto Bublé a People. “Andiamo tutti attraverso le cose. Speri solo di imparare qualcosa su di te e di imparare qualcosa sulle persone con te. ”

Per fortuna, nel febbraio 2018, dopo aver subito la chemioterapia , Noah è stato definito “in via di guarigione“. L’anno scorso, all’età di 5 anni, è entrato in remissione dopo un intervento chirurgico e la chemioterapia.

Michael Bublé afferma che la diagnosi di cancro di suo figlio lo ha cambiato per sempre, tuttavia promette di ritornare a cantare, ma non nell’immediato.

Non attraversi grandi cose nella tua vita, intendo cose drammatiche come quelle che ho vissuto o che mia moglie ha vissuto senza che abbia avuto effetti su di te.”

La star canadese è stata molto protettiva nei confronti della privacy di suo figlio e si rifiuta di rivelare qualsiasi dettaglio del trattamento di Noah. Ma l’anno scorso è apparso in “The Late Late Show with James Cordon” e ha parlato del cancro di suo figlio.

Con le lacrime agli occhi, Bublé ha condiviso che la storia di Noè “è troppo difficile da descrivere” e ha ringraziato Gesù Cristo per la remissione di suo figlio di 5 anni.

Ci siamo trasferiti tutti e abbiamo vissuto al [Children’s Hospital di Los Angeles] e avevamo i migliori dottori e, grazie a Dio, Gesù Cristo.”

Bublé ha continuato: “Non stavo bene. Mia moglie ed io, quando tutto è iniziato, eravamo diventati insieme la forza per tirarci in qualche modo, sollevarci ed essere positivi. E quando sono riusciti ad eliminare [il cancro] e la chemio è stata fatta, e hanno detto: “L’abbiamo fatto, va bene, sta bene”, sono abbiamo vinto.

Il padre continuò a piangere e parlò dell’amore di Noah per i supereroi come Superman e Spiderman.

Sono falsi”, ha detto. “Non sono reali. Sei tu un supereroe. Sei il mio eroe. Un vero supereroe “, ha detto Bublé a suo figlio.

Michael Bublé / Facebook

Non so come le famiglie riescano a superare qualcosa del genere senza fede. Sono così felice che suo figlio sia in remissione e stia bene!