Massaggiarsi le orecchie fa bene, ecco perché dovremmo farlo tutti i giorni

Durante un’intensa giornata lavorativa capita di sentirsi stanchi e affaticati, se non ci si può permette di prendere un caffè, una buona alternativa è quella di massaggiarsi le orecchie.

Si tratta di un’antica pratica della medicina tradizionale cinese, per eseguire il massaggio correttamente bisogna prendere la parte superiore delle orecchie tra il pollice e l’indice, strofinarla delicatamente e scendere fino al lobo, una o più volte.

Sarebbe ideale massaggiare, quello che gli antichi chiamavano Shenmen, o “porta del cielo”, che si trova nel centro del terzo superiore dell’orecchio.



Stando alla digitopressione, questo punto, massaggiato con le dita o con un cotton fioc, aumenta il flusso di energia e allieva lo stress.

Non a caso, l’agopuntura auricolare serve a far rilassare, combattere l’insonnia e alleviare i dolori post operatori; l’orecchio è la regione del corpo dove si incontrano tutti i canali energetici, poiché è fulcro di terminazioni nervose collegate al cervello! Assolutamente da provare.

 

Fonte:http://www.marieclaire.it/