Mamma stava allattando suo figlio quando notò qualcosa di terribile sul monitor del bambino

Tra le cose che aiutano i genitori dei neonati a rilassarsi un pò in modo facile c’è il baby monitor, permette loro di sentire (o vedere, se include funzionalità video) il loro bambino quando non sono nella stanza con loro. Una mamma, tuttavia, notò qualcosa di particolarmente terribile grazie al baby monitor che aveva installato nella stanza del figlio. La mamma della Carolina del Sud Jamie Summitt ha scoperto che il suo baby monitor era stato violato, scoprendo il problema mentre suo figlio Noah stava dormendo.

Il monitor Fredi utilizza il WiFi e il movimento della telecamera può essere controllato a distanza tramite un’app per telefono. Sembra un sogno da usare, ma è diventato rapidamente un incubo, quando Jamie ha notato che la telecamera stava sbirciando sul suo letto mentre allattava il suo bambino di tre mesi.

Lo notò quando era seduta in soggiorno a guardare suo figlio attraverso il baby monitor. Ha spiegato la scoperta su Facebook, iniziando il suo post spiegando che stava scrivendo “nella speranza che impedisca a chiunque altro di dover passare attraverso questo”. Ha aggiunto: “Se hai questo baby monitor fai un favore a te stesso e scollegalo e buttalo via ora. ”

Ha notato: “All’improvviso ho notato con la coda dell’occhio che la telecamera si stava muovendo … e stava guardando verso il nostro letto. Il punto esatto in cui allattavo mio figlio tutti i giorni. Una volta che la persona che stava guardando si rese conto che non ero a letto, tornò a guardare Noah addormentato nella sua culla. ”

Wow, se questo non ti dà una sensazione terribile … Jamie ha aggiunto: “Il mio cuore affondò immediatamente nello stomaco. Mi sono reso conto che stamattina la telecamera era di fronte al nostro letto quando l’avevo lasciato l’ultima volta di fronte al nostro letto e oltre a Noah nella sua culla. ”


Pensò che forse suo marito stava usando l’app dal lavoro, ma ha detto che quel giorno non aveva usato la macchina fotografica. Jamie ha spiegato quanto si sentisse a disagio, osservando: “Mi sento così violentata nella privacy. Questa persona mi ha guardato giorno dopo giorno nei momenti più intimi e personali tra me e mio figlio. Dovrebbe essere il protettore di mio figlio e invece ha fallito miseramente. ”

È interessante notare che, quando hanno chiamato e inviato via email la società di monitoraggio, il numero elencato era fuori servizio. Hanno contattato la polizia, ma non hanno potuto fare nulla al riguardo. Jamie ha poi aggiunto: “Una volta che abbiamo provato ad aprire l’app dopo l’incidente, ci ha dato un messaggio di errore ‘permessi insufficienti’ e ci ha bloccato.”

Ha osservato: “Questo è avvenuto anche dopo che abbiamo avuto un ufficiale nella nostra casa che guardava il monitor. Questo mi porta a credere che l’app sia stata hackerata e chiunque stia guardando ha visto che avevamo capito che era stato violato “.

In seguito a questo raccapricciante sviluppo, la coppia ha cambiato le loro password e aumentato la sicurezza WiFi nella loro casa.

Tra coloro che hanno commentato il suo post su Facebook c’era una persona che ha offerto questo consiglio: “Abbiamo una telecamera IP che non è solo crittografata, ma devi anche conoscere una password piuttosto lunga per visualizzare il feed. Fatti un favore e conosci le caratteristiche di sicurezza. I baby monitor e i monitor video normali sono molto più facili da hackerare rispetto a una telecamera IP. ”