Mamma si getta nel Tevere, scomparse le gemelline di sei mesi

Un dramma terribile si è svolto a Roma, una donna di 38 anni, G.O. è stata trovata morta nel Tevere stamattina, si era allontanata nelle prime ore con le due figliolette di sei mesi, Sara e Benedetta, La donna è di Agnone (Isernia) un testimone l’avrebbe vista lanciarsi da Ponte Testaccio.

A dare l’allarme la testimonianza e la chiamata arrivata in contemporanea del marito al 113, che denunciava la scomparsa della moglie e delle due figlie.  I poliziotti hanno poi accertato che si trattava della stessa persona e dunque sono scattate le ricerche delle piccole. La Procura di Roma ha avviato una indagine per omicidio-suicidio in relazione alla morte della donna, che lavorava in uno studio notarile e soffriva, pare, di depressione.

La vicina di casa racconta di averla vista uscire con le due bambine in braccio.

Gli investigatori stanno ascoltando l’uomo, la mamma della donna e il testimone per capire se possa aver visto altro prima che la donna si gettasse nel fiume, il testimone dichiara di aver visto solo la donna gettarsi, quindi questo potrebbe far sperare che le bambine siano ancora vive.