MALATTIE CARDIACHE NELLE DONNE, COME RICONOSCERLE

Le malattie cardiache sono la causa principale di mortalità nella popolazione, per questo motivo è importante conoscere i sintomi, anche se lievi, ed essere in grado di rilevarli.

Le cause della malattie coronarie possono essere molteplici a seconda del sesso, le donne sono più propense a soffrire di determinate malattie a causa del loro stile di vita., inoltre, può succedere che alcune persone percepiscano solo una lieve stanchezza che tendono a giustificare con la frenesia delle giornate.

Scopriamo insieme i sintomi delle malattie cardiache nelle donne:

Angina pectoris

L’angina pectoris si manifesta quando il muscolo cardiaco non riceve abbastanza sangue ricco di ossigeno; negli uomini si avverte una pressione forte nel petto che arriva fino al braccio, nelle donne, i sintomi sono diversi e possono manifestare bruciore, pressione indefinita, localizzata in particolare nella zona del collo, mandibola, gola, addome e schiena.

Gli uomini che ne soffrono, sentono più dolore durante l’attività fisica, mentre nelle donne si avverte più facilmente mentre dormono.

Secondo alcuni studi, le emozioni, la tensione e l’ansia aumentano il rischio, nelle donne, di soffrire di malattie cardiache.

cuoreI sintomi dell’attacco di cuore


Il sintomo più comune che precedere un attacco di cuore è il dolore forte al petto; a volte, nelle donne, le malattie cardiache vengono confuse con altri problemi, quindi attenzione se si soffre in modo continuato di mal di schiena o mal di collo, indigestioni, acidità di stomaco, nausee, stanchezza e difficoltà respiratorie quando si salgono le scale. Anche lo stordimento e i capogiri sono sintomi caratteristici nelle donne. Gli uomini, invece, di solito sudano freddo e sentono dolore al braccio sinistro.

L’insufficienza cardiaca

L’insufficienza cardiaca è quando il cuore non è in grado di pompare sangue a sufficienza in tutto l’organismo, questo comporta problemi nello svolgere le attività quotidiane. Nelle donne si riscontra nelle gambe, nelle caviglie e nelle vene del collo, che possono apparire sempre gonfie, oppure, ci si sente sempre stanche, in questi casi è bene rivolgersi subito ad un medico.

Sindrome del cuore infranto o cardiomiopatia da stress

La “sindrome del cuore infranto”, o cardiomiopatia da stress, è una cardiomiopatia temporanea che solitamente si risolve positivamente, colpisce soprattutto le donne.

Si tratta di una sindrome dovuta ad uno stress emozionale estremo che arriva a ripercuotersi sulla funzionalità del cuore, i sintomi sono simili a quelli di un attacco cardiaco e questo ha un forte impatto su chi ne soffre.

Lo stress emozionale può essere dovuto a problemi di ogni giorno, ad una perdita, ad un livello di ansia eccessivo, problemi personale e forte stress, che portano ad un ingrossamento della punta del ventricolo sinistro, a causa dell’iperstimolazione.

I sintomi della “sindrome del cuore infranto” sono la sensazione di soffocamento e stanchezza; se stiamo attraversando un periodo complicato in cui siamo particolarmente angosciati, rechiamoci dal medico per farci fare un esame e per mettere al sicuro la nostra salute.

Si tratta di una malattia che colpisce soprattutto le donne ma che ha un indice di mortalità molto basso, ma questo non vuol dire che non alteri il corretto funzionamento del nostro cuore.

FONTE