Maglione infeltrito? Ecco alcuni rimedi della nonna per farlo tornare come nuovo

Può capitare di sbagliare la temperatura di lavaggio di un maglione, il risultato? Il maglione si è infeltrito e ora cosa fare? Fortunatamente esistono alcuni rimedi della nonna che possono farlo tornare come prima.

I rimedi della nonna 

Mescolare in una bacinella acqua tiepida, sapone, mezzo cucchiaio di alcool, un cucchiaio di trementina e tre di ammoniaca. Immergiamo il maglione e lasciamoli li per un giorno.

Un altro rimedio consiste nel mescolare 2 litri di acqua fredda con 20 grammi di bicarbonato, poi lasciamo il maglione per una notte intera, il giorno dopo laviamolo con sapone e mettiamolo di nuovo ammollo in 2 litri di acqua e 10 cucchiai di acido tartarico. Laviamolo di nuovo e facciamolo asciugare.

Se il maglione si è leggermente danneggiato a causa di un lavaggio troppo aggressivo, usiamo un rimedio meno invasivo: lo lasciamo 2 ore in metà acqua e metà ammoniaca, poi lo immergiamo nel latte per mezz’ora. Laviamolo di nuovo, facciamolo asciugare e sarà nuovo.

Se il maglione è di lana possiamo unire a 1 litro di acqua 50 ml di aceto di mele, succo di 2 limoni, una tazzina di balsamo per capelli. Misceliamo tutti gli ingredienti in una bacinella e immergiamo il maglione infeltrito lasciandolo per mezz’ora in ammollo. Sciacquiamo senza strizzare ma premendolo con delicatezza. Riempiamo una bacinella con acqua tiepida, succo di limone e 4 cucchiai di balsamo per capelli, lasciamolo ammollo per mezz’ora Premiamolo leggermente, appendiamolo se tende a restringersi, se tende ad allargarsi poggiamolo su uno stendino.

Infeltrimento della lana



E’ bene leggere sempre l’etichetta, alcuni capi di lana si lavano a mano. Se vanno in lavatrice evitare la centrifuga e attenzione alla temperatura, non deve superare i 30°. Usare un detersivo per la lana durante il lavaggio, evitare l’ammorbidente. Evitare di asciugare i capi di lana vicino a fonti di calore, perché potrebbero rovinarsi o infeltrirsi.

 

 

 

Fonte