DonnaWeb - Il mondo delle donne a portata di click

Gennaio 12, 2020

Redazione DonnaWeb

Madre uccide il figlio di 2 anni per aver sporcato il letto - Condannata a 40 anni di prigione

Una donna di 30 anni è stata condannata a 40 anni di prigione, dichiarandosi colpevole dell'omicidio di secondo grado di suo figlio il 28 luglio 2016.

Katrina Shangreaux di Porcupine, nel Dakota del Sud, ha torturato e ucciso il suo bambino di 2 anni , Kylen, perché ha bagnato il letto e poi l'ha accidentalmente chiamata con il nome di sua zia.

Inizialmente Shangreaux era stata accusata di omicidio di primo grado , abusi su minori e negligenza - accuse che avrebbero potuto darle l'ergastolo. Tuttavia, si è dichiarata colpevole per la minore accusa di omicidio di secondo grado e ha confessato di averlo picchiato duramente prima della sua morte.

Pubblicità

Indice:

Violenza raccapricciante

Secondo il Rapid City Journal , durante la sua confessione Shangreaux ha raccontato di aver attaccato suo figlio con una cintura borchiata, di averlo colpito e di averlo preso a calci, morso, mutilato i genitali e bruciato con una sigaretta.

Secondo quanto riferito, l'avvocato statunitense Sarah Collins ha dichiarato all'udienza di condanna che il piccolo aveva 11 ferite interne, tra cui costole rotte e sanguinamento interno nel cervello e nell'addome. Il settanta percento del suo corpo era coperto di lividi.

In effetti, tale era l'estensione delle ferite del giovane Kylen che il dottor Donald Habbe, che ha eseguito l'esame di autopsia, ha affermato che i suoi lividi hanno contribuito in modo significativo alla sua morte. Il volume di sangue che si accumulava nei lividi privava i suoi organi di circolazione.

I pubblici ministeri nel caso hanno spiegato che Shangreaux e sua madre, Sonya Dubray, hanno cercato di ripulire il corpo del bambino e rimuovere le prove dalla scena del crimine prima di effettuare una chiamata al 911. Quando Shangreaux ha fatto la chiamata, Kylen era morto da tre ore .

Il figlio indesiderato

Fonti affermano che Shangreaux disse a sua zia materna Gloria che non voleva suo figlio, anche prima che nascesse. Gloria e suo marito invece si sono presi cura di lui quando è nato.

Dopo 14 mesi di cura del bambino, Gloria decise di non poter più crescere il bambino - una decisione presa in parte a causa di Shangreaux e suo marito James, che arrivarono senza preavviso, ubriachi presero Kylen senza chiedere.

Quando Gloria lo diede, Kylen fu accolto da un'altra zia e sua madre. Rimase lì, con sua zia Angie per 14 mesi. A detta di tutti, è cresciuto molto bene in questo periodo.

Tuttavia, quando Kylen aveva circa un anno e mezzo, Katrina Shangreaux lanciò una battaglia legale per riportarlo indietro. Le è stata concessa la custodia di suo figlio nel giugno 2016. Meno di due mesi dopo, lo ha ucciso.

Katrina non era davvero così coinvolta, era una madre non partecipante mentre viveva a casa dei miei genitori. Rimase in piedi nella sua stanza tutto il tempo ", ha detto Angie Shangreaux a  Native Sun News .

"Non cucinava, non faceva il bagno, non giocava e non cambiava nemmeno i pannolini di Kylen."

Il giudice Viken ha dato a Shangreaux 40 anni di prigione federale, sette in più del massimo raccomandato. Ha spiegato che il suo crimine era "insolitamente atroce".

Riposa in pace, piccolo Kylen. Possiamo solo sperare che ora sia in un posto dove non conoscerà sofferenza e non sentirà dolore.

Per quanto riguarda Katrina Shangreaux, siamo sicuri di non essere le uniche dell'opinione che dovrebbe trascorrere il resto delle sue giornate rinchiuse dietro le sbarre. Pensi che 40 anni siano abbastanza lunghi? In caso contrario, CONDIVIDI questa storia con i tuoi amici e familiari su Facebook.

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram