Madre incinta con il cancro rinuncia ai trattamenti per dare alla luce suo figlio – Il suo “sacrificio” ha fatto il miracolo

Sappiamo tutti che medici e infermieri fanno quello che devono perché amano aiutare le persone.

Con questo pensiero in mente, è importante ricordare che cercheranno sempre di fare ciò che ritengono migliore per i loro pazienti . Ovviamente, ciò non significa che abbiano ragione il 100% delle volte.

Nonostante possano essere dei talenti ed estremamente intelligenti, possono essere umani alla fine della giornata, rendendoli vulnerabili e con probabilità di errare in una certa misura. Questo è qualcosa che mamma Jade Devis conosce fin troppo bene.

La 36enne si aspettava il suo primo figlio quando ricevette una diagnosi di carcinoma mammario triplo negativo allo stadio 2. La sua malattia è stata scoperta dopo aver trovato un nodulo rendendosi conto che nel suo cuore qualcosa non andava.

Sintomo preoccupante

Devis disse a Loma Linda University Health : “Se l’avessi ignorata, sarei morto.”

Devis ha trascorso le prossime settimane a rimuginare sulle sue opzioni. Le scelte erano difficili perché era incinta. Secondo BreastCancer.org , circa il 10-20 percento dei tumori al seno sono altamente fatali quando sei incinta, il che significa che non sono alimentati dagli ormoni estrogeni e progesterone, il che li rende più difficili da trattare.

Con le terapie ormonali fuori discussione, Devis dovette ricorrere a una lumpectomia e chemioterapia, entrambe rischiose per il bambino che cresceva in grembo.

Credit: Shutterstock (Foto dell’editore)

I medici hanno detto a Devis che la cosa migliore da fare sarebbe interrompere la gravidanza.

Ha spiegato: “Non sapevo cosa provassi per la gravidanza fino a quando non mi è stato detto che avrei dovuto interromperla per salvare la mia vita. È allora che qualcosa è sorto dentro di me: volevo tenere il mio bambino perché non avrei permesso a uno sconosciuto di determinare il destino di mio figlio.

Devis ha cercato uno specialista per aiutarla durante il trattamento, affrontando diversi cicli di chemio e una lumpectomia. Tale specialista, Gayathri Nagaraj, sapeva che sottoporla alla chemioterapia avrebbe reso gravidanza di Devis più difficile del solito.

Passare attraverso la chemioterapia è difficile per chiunque e facciamo del nostro meglio per supportare i nostri pazienti in ogni modo possibile“, ha affermato il medico.

Nella situazione di Jade dovevamo essere doppiamente cauti e vigili per garantire la sicurezza del paziente e del bambino. Sono estremamente felice di lavorare con un team straordinario che si sono riuniti tutti per renderlo possibile. ”

Devis non era disposto a rinunciare.

Il suo cuore batteva”, ha detto la mamma a  Breitbart . 

“Potevo sentirlo dentro. Stava combattendo, quindi ho dovuto combattere anche io.

Credito: Loma Linda University Health

Contro ogni previsione, Devis ha partorito un bambino sano a luglio. La Loma Linda University Health afferma di non aver avuto complicazioni a causa della chemioterapia. Il pericolo è finito e quindi può concentrarsi sul miglioramento di se stessa.

È surreale ricordare che la mia gravidanza ha avuto un elemento di straordinaria paura”, ha detto.

“Sono felice quando guardo mio figlio, e non posso chiedere di più”, ha detto. “Il mio bambino è miracoloso .”

Jade ora affronta le sue stesse battaglie con a disposizione settimane di trattamento. Secondo quanto riferito, i medici sono fiduciosi e la sua prognosi è positiva per il futuro.

Siamo così felici che il bambino di Jade sia nato senza complicazioni o problemi. Stiamo inviando tutte le nostre preghiere affinché guarisca e cresca il suo bambino.

Condividi questo articolo su Facebook se anche tu vuoi augurarle il meglio!