Madre 20enne, pugnala a morte il neonato per paura che il ragazzo scoprisse la gravidanza nascosta

Una giovane mamma ha pugnalato a morte il figlio neonato nel disperato tentativo di nascondere la gravidanza al suo ragazzo, secondo quanto riferito.

Melany Paulina, 20 anni, ha partorito in una casa il 28 agosto dopo aver portato il bambino per 36 settimane.

Ma nel giro di poche ore, si dice che lo abbia ferito al petto e al collo fino alla sua morte a Santa Catarina, in Messico.

I vicini hanno poi notato che la donna era sdraiata nel suo patio in cattive condizioni, dice la polizia.

È stata portata d’urgenza in ospedale dove i medici hanno scoperto che aveva appena partorito.

Gli ufficiali sono tornati all’indirizzo di Santa Catarina e hanno trovato il corpo del neonato.

Dopo aver confermato la morte del bambino, la madre è stata arrestata e accusata di omicidio.

La mamma è stata trovata ferita in un edificio a Santa Catarina (Immagine: CEN)

Secondo i resoconti dei media locali, Paulina ha ucciso la bambina per nascondere la gravidanza al suo ragazzo, che non sapeva di essere incinta.

La polizia deve ancora commentare ufficialmente questo avvenimento.

Una situazione terribile, uccidere una povera vita per situazioni imbarazzanti, davvero inaccettabile.

Condividi questo articolo per mandare preghiere al povero piccolo, non meritava una fine del genere!