L’uomo single adotta una bambina con sindrome di Down che è stata respinta da oltre 20 famiglie – La sua storia è diventata virale per dei dettagli molto speciali

Una neonata respinta da sua madre e da circa 20 potenziali famiglie adottive hanno visto la sua fortuna girare di 180º quando un uomo ha deciso di adottarla.

La storia di Luca Trapanese è diventata virale a causa di alcuni dettagli. Non capita spesso che i servizi sociali alla fine concedano la custodia ad un uomo single omosessuale.

Secondo la BBC , a novembre l’italiano Luca Trapanese, 41 anni, ha pubblicato un libro in cui racconta la sua esperienza come padre di Alba, una bambina con la sindrome di down.

Durante un’intervista con un programma radiofonico, Trapanese ha spiegato che il suo caso è molto particolare perché “distrugge molti stereotipi sulla paternità, la religione e la famiglia”.

In Italia, le adozioni tra omosessuali e genitori single non sono sempre state complicate.

Luca ha adottato Alba nel 2017, quando aveva solo 13 giorni ed era stata respinta da 20 famiglie per la sindrome di Down.

Aveva lavorato molto nei centri per persone con bisogni speciali e voleva sempre essere il padre di una bambina.

Fu così che, nonostante non avesse un partner in quel momento, decise di andare avanti con l’adozione di questa bambina che ora gode di una casa felice con il suo orgoglioso papà.

Secondo la BBC, Alba ha una forte personalità e può essere molto testarda. Ama suonare e ballare, oltre ad essere vivace con altre persone.

I nostri migliori auguri per questo padre e questa figlia. Luca Trapanese è un uomo dal cuore grande e grazie a lui questa bambina ha un bel futuro davanti dopo essere stata respinta da così tante famiglie.

Per favore, non smettere di condividere questa notizia se anche tu sei stata toccata dalla decisione del felice padre di Alba.