L’ultimo desiderio della moglie morente è contrario alle regole dell’ospedale: il marito sfida i dottori e fa ciò che era proibito

La morte è qualcosa a cui quasi nessuno di noi pensa, ma se sapessi che il tempo a tua disposizione sta per finire , avresti espresso un ultimo desiderio?

Avresti visitato un posto speciale o stare con qualcuno che ami? O forse hai un animale domestico che avresti voluto incontrare un’ultima volta?

La maggior parte dei proprietari di animali domestici sa che il legame tra uomo e animale può essere almeno altrettanto forte di quello tra esseri umani.

Ma sfortunatamente, pochissimi ospedali, forse nessuno, consentono visite da parte di animali, nemmeno per quelli che non ci arriveranno mai.

Per qualcuno sdraiato sul letto di morte, un addio al suo amato animale domestico può essere difficile da ottenere, in realtà può essere impossibile.

È, ovviamente, molto tragico, perché dovrebbe essere possibile per i pazienti incontrare i propri cari senza dover mettere a rischio altri pazienti.

Qualche anno fa, un uomo con il nome utente  Mellifluous_Username ha condiviso la sua storia su Reddit dove raccontava della moglie morente e del suo ultimo desiderio.

Quella storia mi ha toccato così profondamente che ora vorrei condividerla con te.

L’ospedale in cui si trovava non consentiva animali, ma quando chiese di vedere il suo cane Bella un’ultima volta, l’uomo decise di prendere in mano la questione.

“Mia moglie era in ospedale dopo un’operazione molto dura, che pochi giorni dopo si capì che non era andata bene come speravamo. Le previsioni non sembravano buone.

Poteva parlare, ma non mangiava né beveva, dipendeva completamente dal sollievo dal dolore per via endovenosa e grave. Una volta è riuscita a convincermi a portare di nascosto il nostro cane nella sua stanza in modo che potesse incontrarla “un’ultima volta”.

Maxpixel

“Il nostro cane Bella è un pastore australiano di 20 kg e dovrebbe risultare perfettamente adatto a stare dentro una normale borsa da viaggio.

L’ho messa giù con la cerniera e l’ho aperta e l’ho lasciata in macchina fino al nostro arrivo in ospedale. Quando siamo arrivati, le ho “spiegato” che avrei aperto in pochi minuti e che avrebbe presto incontrato sua madre “.

‘Sorprendentemente, né abbaiava né faceva male. Mentre camminavo davanti alla stazione di cura, ho spiegato che avevo portato alcune cose per rendere più confortevole l’ospedale di mia moglie. “Nessun problema”, hanno risposto.

“Quando sono entrato nella stanza, mia moglie dormiva. Ho aperto la borsa e Bella è subito saltata sul letto e mi sono sdraiata delicatamente sul suo petto. Si sdraiò in un modo che la fece guardare dritto negli occhi di sua moglie e rimase immobile per circa 20 minuti, fino a quando mia moglie si svegliò e iniziò a gemere per il dolore.

Bella iniziò immediatamente a leccarla, e rimase completamente in silenzio, come se sapesse che ci avrebbero scoperto se avesse abbaiato.

Mia moglie l’abbracciò per quasi un’ora e sorrise tutto il tempo.

Siamo stati beccati da un’infermiera, ma era così commossa, quindi ha promesso di non dire nulla in giro.

Quando finalmente mia moglie si addormentò, riposi Bella nella mia borsa da viaggio.

Mia moglie si addormentò tristemente pochi giorni dopo, e ora, ogni volta che tiro fuori la mia borsa da viaggio (o qualsiasi borsa), Bella pensa che dovrebbe incontrarla di nuovo.”

Shutterstock (foto illustrativa) (La donna nella foto non ha nulla a che fare con la storia)

Sono così felice che abbia avuto la possibilità di incontrare la sua amata cagnolina Bella un’ultima volta. Ognuno dovrebbe soddisfare il proprio ultimo desiderio e non dovrebbe essere costretto a intrufolarsi.