Lo sapevi che se esiste depressione vaginale? Come si manifesta e come si tratta

Forse questo può sembrare un pò strano o divertente, ma la depressione vaginale è un vero problema e succede a molte donne. A volte i sintomi possono essere confusi con un’infezione o irritazione, le donne non immaginerebbero mai che potrebbero essere affette da una depressione nella loro vagina, per quanto folle o divertente possa sembrare, ha il suo perchè.

E’ stato scientificamente provato che la depressione vaginale è un problema reale, ecco perché ti elencheremo alcuni sintomi, forse questo ti aiuterà a scoprire se soffri o hai sofferto prima di questo problema. Una preziosa informazione a cui tutte le donne dovrebbero prestare attenzione.

Il nome scientifico di questa depressione è vulvodinia e colpisce migliaia di donne in tutto il mondo, alcune donne descrivono questo problema è presentato da dolore cronico e grave, come il dolore durante il parto.

Altri sintomi che si verificano sono bruciore, prurito e irritazione, motivo per cui le donne confondono depressione con un’infezione vaginale quindi non viene trattato come dovrebbe.


La depressione vaginale è un vero problema

 Uno dei problemi per i quali si può soffrire di questa depressione è dovuto al cambiamento del partner. Dopo essersi abituato a una forma regolare, il cambiamento può portare conseguenze negative, inoltre, l’intensità di una relazione intima, instabile o dopo una pausa, sono problemi che influenzano il pH della vagina e il suo funzionamento.

Quando ciò accade, le donne di solito smettono di lubrificare, i muscoli della vagina diventano tesi e l’odore può anche cambiare. Avere relazioni può aiutare a rilasciare ormoni, quando cambiano o smettono di manifestarsi, gli effetti sono di solito un segno di sofferenza del corpo.

Ma la vulvodinia è anche causata dall’uso eccessivo della bicicletta, dalla mancanza di intimità, dall’ansia e dal travolgimento. Un trattamento molto efficace è il consumo di pillole contraccettive a dosi molto piccole. (consultate il vostro medico di fiducia).

E anche se non esiste un trattamento specifico per la vulvodinia, ci sono raccomandazioni che puoi seguire per trattarlo secondo gli esperti.

continua a pagina 2