L’infermiera dorme con suo figlio – la mattina dopo vede la lettera di suo marito e scoppia in lacrime

L’infermiera Rayena era a casa e dormiva, completamente sfinita dopo i suoi doveri all’ospedale. All’improvviso, suo marito le ha fatto una foto pubblicata su facebook, questa è diventata virale secondo Today.

Ciò che ha scritto sulla foto è stato altamente inaspettato, almeno per Rayena.

La vita di tutti i giorni per le infermiere è molto duro e stancante, ma non smettono di fermarsi anche quando le cose si fanno difficili – devono continuare a salvare vite nella nostra società.

Ha fatto un pisolino – ed il marito scatta la foto

È Rayena Wesson, 34 anni, a conoscenza di chi lavora come infermiera in Alabama, negli Stati Uniti. Vive con suo marito Bobby Wesson, 38 anni, e il loro figlio Declan, di due anni.

Una sera Rayena fece un sonnellino con suo figlio. Poi improvvisamente il marito ha scattato una foto dei due e ha scritto una lettera che ha pubblicato su Facebook, secondo Today.

La lettera alla moglie

Ecco come Bobby Wesson ha scritto nel suo post:

“Questa è mia moglie che fa un sonnellino. Entro un’ora si sveglierà e si preparerà per il lavoro.

Gli strumenti e gli oggetti che ha bisogno di lavorare saranno raccolti e controllati attentamente – i capelli e il trucco saranno sistemati rapidamente. Si lamenterà dicendo che sembrerà orribile. Non sarò d’accordo, in modo empatico e le darò una tazza di caffè.

Si siederà sul divano con le gambe incrociate e cercherà di bere il caffè mentre lei sta giocando felicemente con il bambino.

Lei bacerà il bambino, e mi bacerà e poi andrà a prendersi cura delle persone che hanno il peggior giorno nella loro intera vita. Incidenti stradali, ferite da arma da fuoco, esplosioni, ustioni e ossa rotte – professionisti, poveri, pastori, drogati e prostitute – mamme, padri, figli, figlie e famiglie – non importa chi sei o cosa ti è successo.

Lei si prenderà cura di te.

Tornerà a casa dopo 14 ore e si toglierà le scarpe mentre attraversa sangue, bile, lacrime e fuoco con i piedi doloranti e li lascia fuori.

A volte lei non vuole parlarne. A volte non vede l’ora di dirlo. Nell’entroterra lei riderà prima che pianga oppure a volte lei piangerà – ma nonostante ciò sarà in tempo per il prossimo turno.

Mia moglie è un’infermiera. Mia moglie è un eroe. “

Bobby Wesson ha distribuito il più grande tributo al mondo a sua moglie e lei scoppiò in lacrime. L’intera rete ha preso parte alla bellissima storia che riflette la vita quotidiana di molte infermiere. Non si parla della questione che il nostro personale sanitario si prenda cura di noi quando ci ammaliamo, abbiamo bisogno di aiuto o siamo feriti.

Sono così felice che abbiamo le infermiere in questo mondo.

Per favore, diffondi ulteriormente questo messaggio per rendere omaggio a tutte le infermiere che mettono tutta la loro anima nell’aiutare gli altri.