DonnaWeb - Il mondo delle donne a portata di click

Settembre 19, 2017

Redazione DonnaWeb

L'esito dell'autopsia sul corpo di Noemi, ma intanto il ragazzo non mostra sensi di colpa

L'autopsia è stata eseguita sul povero corpo ormai in avanzato stato di decomposizione di Noemi Durini, al momento non sarebbe bastata a fornire elementi certi a stabilire la causa della morte della ragazza, i medici hanno dei sospetti su alcune lesioni tra collo e testa. Intanto il fidanzato Lucio, detenuto per l'omicidio ha detto di averla uccisa con una coltellata al collo, secondo i primi accertamenti sarebbe stata uccisa proprio il giorno della scomparsa, ovvero il 3 settembre.

Al momento il ragazzo sembra non avere alcun senso di colpa, almeno questo è quello che emerge dal profilo psicologico di Lucio, lo descrive così il gip del Tribunale per i Minorenni della provincia di Lecce.

Lucio al momento è stato trasferito dalla Casa protetta di Monteroni all'Istituto penale minorile di Bari, in attesa di essere ancora trasferito in Sardegna, dove lo ospiterà una struttura per essere curato. Al momento è accusato di omicidio volontario con premeditazione, per futili motivi e crudeltà. Il ragazzo ha sempre dichiarato di avere agito da solo ma gli investigatori non sono mai stati troppo convinti di questa versione.

Pubblicità

E' indagato anche il papà 61enne del ragazzo per concorso in occultamento di cadavere e sequestro di persona, si stanno verificando tutti gli spostamenti che avrebbe fatto subito dopo la scomparsa di Noemi.

Per saperne di più...clicca qui

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram