LENTI A CONTATTO, ALCUNE COSE DA SAPERE

Le lenti a contatto sono un’alternativa agli occhiali scelta sempre di più dalle persone, ma non sempre vengono scelte ed usate nel modo giusto; vediamo le quattro cose da sapere per un corretto utilizzo.

Non esagerare con l’uso

Tante persone tendono ad usare le lenti a contatto dalla mattina e le tolgono la sera, questo è un comportamento da evitare, bisogna tener conto di qualche ora di pausa o anche giorni interi.

lenti a contatto

Portare le lenti a contatto per 12-15 ore al giorno può far insorgere problemi seri, perché l’occhio non ha modo di “respirare”. La cornea non ha vasi sanguigni, ha bisogno di ossigeno per respirare, le lenti a contatto sono come un tappo. Le lenti a contatto possono provocare anche la semplice intolleranza alle stesse, che ne rende impossibile l’uso: essendo un corpo estraneo possono creare una specie di reazione di rigetto da parte dell’occhio.

Igiene prima di tutto


Le lenti a contatto possono portare infezioni, anche serie, per questo motivo è importante pulirle con costanza; quelle giornaliere hanno bisogno di manutenzione minima, ma sono, solitamente, realizzate con materiali di scarsa qualità. Qualsiasi tipo di lente a contatto va usate con cura e maneggiate con attenzione solo dopo essersi lavati le mani.

Visita oculista prima di indossare le lenti

E’ necessario fare una visita oculistica per definire le caratteristiche adatte per la scelta delle lenti a contatto, indossarle senza sapere nulla della propria cornea o del proprio occhio può portare a non riconoscimento di patologie pre-esistenti.

Scegliere le lenti con un esperto

La lente perfetta va scelta insieme all’oculista e con il contattologo, in questo modo si sceglierà quella giusta tenendo conto della conformazione dell’occhio, ma di tanti altri fattori, come le ore in cui si indosseranno e il tempo che si dedicherà alla manutenzione.

FONTE