L’eccesso di caffeina può causare forti emicranie: ecco cosa dice lo studio

Il caffè è una bevanda deliziosa che molte persone bevono la mattina per iniziare bene la giornata, conversare piacevolmente nel pomeriggio o rilassarsi alla fine di un pranzo o una cena. Tutto preso con misura è buono, ma per coloro che superano le dosi di caffeina “il risultato potrebbe essere un episodio doloroso di emicrania”, secondo uno studio dell’Università di Harvard. Una ricerca pubblicata sull’American Journal of Medicine afferma che “le persone che consumano più di tre bevande con il caffè al giorno hanno maggiori probabilità di sviluppare forti mal di testa”.

I ricercatori sono arrivati ​​al risultato chiedendo a 98 persone di tenere un giornale per sei settimane in cui hanno registrato il consumo di prodotti del caffè, oltre ai tipi di emicrania e alle ore in cui hanno sofferto. È così che hanno scoperto che “coloro che ingeriscono quotidianamente grandi quantità di caffè hanno maggiori probabilità di avere mal di testa insopportabili”. Nel lavoro hanno anche scoperto che “quando il corpo sviluppa una tolleranza alla caffeina e smette di essere consumato, l’emicrania è più forte”.

Donna che si stringe la testa perché ha emicrania

I pazienti che hanno dichiarato di aver bevuto uno o due caffè al giorno non hanno avuto emicrania, un argomento che ha attirato l’attenzione dei ricercatori:

È interessante notare che, sebbene alcuni pazienti con emicrania episodica pensino di dover evitare la caffeina, abbiamo scoperto che bere una o due porzioni al giorno non era associato ad un aumentato rischio di mal di testa.

Lo studio ha anche rivelato che il 66% dei pazienti ha bevuto una o due porzioni di bevande contenenti caffeina al giorno, mentre il 12% ha consumato tre o più tazze.