Le strazianti parole della figlia di 2 anni dopo che la mamma è stata uccisa in un incidente orribile

Una giovane mamma è morta quando un delinquente ha guidato la sua BMW a una velocità combinata di più di 140 miglia all’ora scontrandosi con una Kia, dopo aver passato tutta la notte a fumare crack e bere a una festa.

Kate Jaworski-Green, descritta dalla sua famiglia come frizzante e socievole, ha subito “ferite orribili” nello scontro e la sua famiglia con il cuore spezzato ha dovuto prendere la decisione di spegnere la sua macchina che la teneva in vita due giorni dopo.

Un tribunale ha ascoltato Jordan Howlett, 24 anni, che ha deliberatamente ha deciso di schiantare la sua auto sulla Kia dopo che la cocaina era finita e decidendo così di suicidarsi.

Lydia, la bambina di due anni di Kate, per fortuna non stava viaggiando in macchina in quel momento, riporta Examiner Live .

Ma dalla morte della sua mamma di 33 anni, chiede sempre, al nonno materno, quando la mamma tornerà a casa.

La 33enne è stata descritta dalla sua famiglia come frizzante e socievole

Paul Jaworski, afflitto dal dolore, che ha perso la figlia a gennaio 2018, ha dichiarato al Leeds Crown Court: “La perdita di Lydia è straziante. Possiamo cercare di mantenerla ancora in vita pensandola e parlando di lei alla figlia, ma quando chiede: come mai la mia mamma mi ha lasciato? Io con le lacrime agli occhi, non so davvero cosa rispondere”

“Lydia dice che quando la mamma ripara la macchina può tornare a casa. Lydia pensa sempre che un giorno la mamma tornerà a casa da lei.”

Howlett ha ammesso l’omicidio colposo ed è stato condannato a 10 anni e otto mesi, metà dei quali deve scontare in custodia.

Condannandolo, il giudice Butcher ha dichiarato: “Questo è un terribile caso di spreco di vita.

“Hai deliberatamente guidato la tua auto in uno scontro frontale con l’auto di una completa sconosciuta. Avevi intenzione di ucciderti. Hai ucciso lei.

“La povera donna stava guidando la sua Kia quando la BMW si è schiantata dritto contro di lei. Ha riportato ferite spaventose e è tragicamente morta il 29 gennaio.”

Il giudice gli ha ritirato la patente per quattro anni. Anche Howlett, di Normanton, nello Yorkshire occidentale, dovrà sostenere un test di guida molto duro prima di poter riguadagnare la patente di guida.

Il tribunale ha sentito che la signora Jaworski-Green stava andando al lavoro quando Howlett l’ha uccisa.

Howlett aveva pagava la sua abitudine alla cocaina vendendo droghe.

Jordan Howlett è stato condannato a 10 anni e otto mesi (Immagine: MEN Media)
Ma, dopo aver consumato una bottiglia di alcolici alla festa, era diventato più aggressivo e aveva parlato di porre fine alla sua vita.

Dopo l’incidente Howlett non mostrò alcuna preoccupazione per l’altro guidatore, ma tentò invece di liberarsi delle droghe in macchina e nel suo telefono.

La signora Jaworski-Green, di Scissett, nello Yorkshire occidentale, è stata liberata dai vigili del fuoco, ma le sue ferite erano troppo gravi per permetterle di sopravvivere.

Il 4 ottobre sarebbe stato il suo sesto anniversario di matrimonio, il vedovo Chris sta lottando da tempo ormai per la grave perdita e il grande dolore.

“Stiamo davvero vivendo una condanna all’ergastolo”, continuò suo padre.

Ha detto che la morte di sua figlia è stata la “cosa più crudele che può accadere nella vita”.

Parlando dopo la condanna, l’ispettore investigativo Paul Conroy, della squadra di collisione e di inchiesta della polizia del West Yorkshire, ha dichiarato: “Questo è stato un caso assolutamente terribile in cui le incomprensibili azioni di un uomo hanno tolto la vita a una figlia, moglie e madre molto amata.