DonnaWeb - Il mondo delle donne a portata di click

Settembre 24, 2020

Redazione DonnaWeb

Le proprietà e i benefici dei frutti di bosco

I frutti di bosco, come i mirtilli, le more, i lamponi e ribes sono ottimi alleati per la salute del nostro organismo. Fanno parte infatti del VI/VII classe del gruppo degli alimenti, ovvero quelli ricchi di vitamina C, carotenoidi e anche vitamina del gruppo B. I frutti di bosco sono dei frutti anche ricchi di fibre, acqua e Sali minerali, oltre che di fruttosio.

La loro attività benefica più conosciuta è quella antiossidante; sono infatti ricchi di sostanze benefiche, le stesse che ci proteggono dalle malattie e ci aiutano a contrastare le diverse infezioni che mettono a rischio il nostro corpo. Non mancano nessuna parte del corpo, cervello, cuore, pelle, gambe e stomaco. Insomma si tratta di frutti veramente completi che riescono ad agire con grande in più distretti con grande intensità.

Le proprietà benefiche che andremo successivamente a descrivere sono principalmente dovute alle molecole, le antocianine, che sono pigmenti che colorano il frutto con questo particolare rosso-viola. Sono le stesse molecole che attivano una specifica proteina, l’Ampk, che va a stimolare i geni specifici per la longevità. I geni in questione si chiamano Sirt, e si dedicano ad allungare la vita delle cellule sconfiggendo le molecole pro-infiammatorie, che vanno a provocare la maggior parte delle patologie nel nostro organismo.

Pubblicità

I frutti di bosco sono i frutti dell’attuale stagione, per questo motivo possiamo facilmente approfittare delle passeggiate in montagna per raccoglierli e assumerli freschi, in modo da trarre più proprietà nutritive. Ma quindi quali sono questi benefici. Andiamo alla scoperta delle principali proprietà dei frutti di bosco.

Benefici Frutti di bosco

I frutti di bosco:

In conclusione possiamo affermare che assumere quotidianamente e in maniera regolare una buona quantità di frutti di bosco (e simili), aiuta a migliorare la capacità dell’organismo di combattere lo stress ossidativo diretto su proteine e grassi e favorisce il benessere. Con gli anni si è cercato anche di capire la quantità adeguata di assunzione per rimediare a numerosi danni diretti sul DNA.

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram