Le peggiori cene di Natale condivise dagli utenti sui social – Dal pane all’aglio ai fagioli al forno

Quando si tratta di Natale, una delle parti migliori della vacanza è spesso il cibo.

Dal tacchino e ripieno alle torte e tante altre prelibatezze che puoi mangiare.

Tuttavia, alcune persone non sono fan della diffusione tradizionale che è prevista il 25 dicembre.

Invece c’è chi preferisce mangiare altro per il giorno di Natale – con diversi piatti decisamente bizzarri che vengono preparati in alcune tavole.

Un certo numero di persone è passata sui social per condividere le cose strane e meravigliose che hanno mangiato durante la giornata:

Ecco alcune delle peggiori cene di Natale.

Qualcuno ha mangiato pane all’aglio con la sua festa di Natale (Immagine: Twitter)

Un uomo ha condiviso il pasto del suo amico, a prima vista il piatto sembrava piuttosto standard, con carne, patate, verdure e così via.

Ma accanto a tutto ciò, c’era un oggetto piuttosto inaspettato: una fetta di pane all’aglio.

L’ utente di Twitter ha incoraggiato i suoi follower a valutare il piatto con un giudizio che potrebbe ribaltare o confermare il voto, ma qui credo che Borghese non avrebbe dato il suo classico 10!

Dinosauri? A Natale?! Seriamente?? (Immagine: Twitter)

Qualcuno ha risposto: “Spero che nessuno abbia sofferto questo scempio.Il piatto è assolutamente orribile”

“Quel pollo sta quasi cigolando e i broccoli sembrano il campo di un campionato domenicale dopo 90 minuti sotto la pioggia. Oh e il pane all’aglio. 0,5 / 10”.

Un secondo ha scritto: “Un generoso 1. è il pane all’aglio è una scelta proprio azzeccata…….”

Un altro utente ha pubblicato una foto della propria cena, che sembrava piuttosto triste.

Povero Natale! (Immagine: Twitter)

La loro festa prevedeva due piccoli budini, un po ‘di tacchino, fagioli e ketchup.

Un altro ha condiviso il loro “casino assoluto” di una cena, che prevedeva patatine, pancetta, fagioli, carne, e wurstel con un po ‘di salsa.

Mangeresti questo?

Voi cosa avete mangiato per la cena di Natale?
Condividi l’articolo su facebook se conosci qualcuno che abbia fatto meglio di loro!