DonnaWeb - Il mondo delle donne a portata di click

Febbraio 28, 2018

Redazione DonnaWeb

A Latina un uomo spara alla moglie e si barrica in casa con le due figlie: si teme il peggio

E' accaduto a Latina questa mattina, un appuntato dei carabinieri, Luigi Capasso di 44 anni, ha ferito gravemente la moglie, Antonietta Gargiulo di 39 anni, e si è barricato in casa con le figlie di 13 o 8 anni. La donna non è morta come comunicato in un primo momento.

La situazione è momentaneamente seguita dai carabinieri del comando provinciale di Latina, diretti dal colonnello Gabriele Vitagliano che si trova al residence "Collina dei Pini" dove si è consumato il litigio finito con gli spari. Inizialmente i militari avevano parlato di omicidio, mentre la donna è stata trasferita in gravissime condizioni al San Camillo di Roma.
Intorno al residence c'è molta tensione, la via di accesso alla palazzina è stata chiusa i militari stanno cercando di convincere l'uomo a consegnare le figlie e a lasciare la pistola e uscire dall'appartamento.

Secondo le prime informazioni la coppia si stava separando e questa mattina il militare sarebbe tornato a casa e avrebbe sparato alla donna dopo una violenta lite in strada. La donna sarebbe stata colpita al petto e allo zigomo.

Pubblicità

Stamattina presto, intorno alle 5, l'uomo avrebbe atteso la moglie davanti al garage di casa esplodendo alcuni colpi di pistola contro di lei, forse cinque in tutto.

Poco fa i carabinieri hanno fatto entrare una donna con un giubbotto antiproiettile, si tratta di una amica della moglie ferita che potrebbe convincere l'uomo a liberare le bambine arrendendosi. L'ingresso al palazzo è interdetto a chiunque e, per precauzione, è stato anche chiuso il gas.

Sul posto è arrivato il magistrato di turno, Giuseppe Bontempo della Procura di Latina. Arrivato anche il comandante provinciale dei carabinieri di Roma, generale Antonio De Vita. Nella zona di Collina dei Pini giunti anche artificieri e altri corpi speciali. Si teme il peggio per le figlie ma non è ancora detto, è possibile che ancora stiano bene.

fonte: leggo.it

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram