L’amato marito muore dopo una regolare puntura d’insetto: ora la moglie condivide l’avvertimento dopo il grave errore del medico

Sappiamo tutti che un giorno non ci saremo più. Ma ciò ovviamente non semplifica la perdita di qualcuno che amiamo.

È particolarmente doloroso quando qualcuno muore a causa di qualcosa che poteva essere semplicemente evitato.

Crissy Naticchia ha dovuto sopportare la morte di suo marito Jeff dopo 23 anni di matrimonio e la ragione è decisamente straziante. È morto dopo complicazioni che si sono sviluppate quando è stato morso da un insetto.

Crissy ora condivide la sua storia nella speranza di creare consapevolezza per la pericolosa infezione che possiamo sottovalutare ma che potrebbe costare la vita di qualcuno.

Crissy ha pubblicato la sua straziante storia online e inizia a descrivere i sentimenti di vuoto e disperazione che lei e la sua famiglia hanno provato dopo la morte di Jeff.

“Mio figlio, che attualmente frequenta la scuola media, non ha un padre che gli insegni a guidare, a parlargli delle ragazze, ad aiutarlo a scegliere un’università e vedere come raggiunge tutti questi traguardi” , scrive Chrissy.

Continua: “Mio marito era tutto per la sua famiglia – ha fatto di tutto per noi, incondizionatamente – Ora che non c’è, ci sentiamo persi, spaventati e soli. ‘


A peggiorare le cose, Jeff aveva lottato instancabilmente per guarire prima di morire. Crissy descrive come suo marito defunto avesse smesso di innumerevoli ore per condurre una vita più sana e perdere peso.

Si era ammalato due volte nel corso del loro matrimonio. Ma un giorno Jeff improvvisamente si ammalò di febbre dopo essere stato morso da un insetto apparentemente letale, una zecca.

Crissy si rese presto conto che qualcosa non andava. Jeff stava sudando molto più del normale e i suoi vestiti erano bagnati fradici. Crissy ha dovuto cambiare regolarmente la sua biancheria da letto perché le lenzuola erano eccessivamente bagnate di sudore.


Dopo alcuni giorni fu costretto ad andare al pronto soccorso.

Lì i dottori gli diagnosticarono un’infezione renale e degli ricevette antibiotici. Ma sfortunatamente, quell’errore gli costò la vita.

La malattia prese il controllo del suo corpo ad un ritmo incredibile. In 12 ore è passato dall’essere totalmente sano e scherzoso con la famiglia ad essere in fin di vita con il solo supporto vitale a farlo sopravvivere.

Ci sono voluti due giorni per i professionisti medici per trovare una diagnosi corretta. Ma impiegarono troppo tempo per trovarla, era troppo tardi.

Malattia sconosciuta

Jeff aveva contratto la Babesiosi – una malattia contrassegnata da zecche che attacca i globuli rossi. Di solito colpisce animali domestici e bovini, sebbene possa anche essere mortale per l’uomo.

I casi di Babesìa sono comuni negli Stati Uniti. Sfortunatamente, il fatto che Jeff fosse asplenico (non aveva la milza totalmente funzionante) significava che la malattia si espandeva ancora più velocemente nel suo corpo.


Nonostante un breve periodo in cui Jeff sembrava recuperarsi, il suo cuore alla fine cedette e morì.

Resta il fatto che questa è stata una tragedia evitabile. Crissy ora sta facendo del suo meglio per diffondere la consapevolezza della malattia e per assicurarsi che la morte di suo marito non sia inutile per salvare altre vite.

“Ho perso il padre dei miei figli perché l’infezione non è generalmente nota. Se i medici lo avessero diagnosticato uno, due o quattro giorni prima, sarebbe sopravvissuto? Non lo sapremo mai “, dice.

La speranza di Crissy è che con crescente consapevolezza, la Babesiosi sarà trattata più facilmente in futuro.


Maggiori informazioni sulle malattie trasportate dagli insetti possono salvare tante vite. Chissà cosa sarebbe successo se Jeff avesse ricevuto la diagnosi corretta in primo luogo…

Assicurati di condividere questa storia. Non si sa mai, potresti salvare la vita a una persona cara o ad un amico. Aiutaci a prevenire tragedie come questa.