La vasca da bagno ha perso il suo “smalto”? Ecco come lucidarla con rimedi fai da te

 pulire vasca da bagno

La lucentezza che caratterizza la superficie della vasca da bagno col tempo diminuisce o sparisce del tutto, umidità e vapore presenti nel bagno, insieme ai prodotti per la pulizia, contribuiscono ad opacizzare la finitura superficiale della vasca.

Come fare per ridare lucentezza ad una vasca da bagno?

Ci servono:  aceto bianco, bicarbonato, alcool, detersivo per piatti, sale fino.

Il primo rimedio è tutto a base di aceto: spruzzate l’aceto sull’intera superficie e fatelo agire per un po’ di tempo, l’aceto provvederà a sciogliere il calcare e a ridare splendore alla superficie. Dopo 20 minuti, sfregate con una spugnetta, risciacquate e asciugano con un panno asciutto.


Il secondo metodo prevede l’utilizzo di una miscela fatta con ingredienti facilmente reperibili in casa: 3 cucchiai di bicarbonato, un decilitro di alcool, due cucchiai di detersivo per i piatti. Mettete tutto in un flacone e finite di riempirlo con l’acqua, usatene uno con lo spruzzino per poter spruzzare il liquido sulla superficie. Strofinate per bene e sciacquate.

Il terzo metodo prevede la creazione di una pasta per lucidare la vasca: mischiate tre cucchiai di bicarbonato, tre di sale fino, aggiungete un cucchiaino di detersivo per piatti e alcool fino ad ottenere un composto pastoso che andrà strofinato sulla vasca. Fatelo agire qualche minuto, poi risciacquate.

Cercate di non esagerare con la pasta, poiché ha un’azione abrasiva, ma utilizzatela ogni tanto se si vuole far tornare a splendere la superficie della vostra vasca da bagno.

Infine, per una manutenzione giornaliera, potete utilizzare una soluzione fatta con 100 ml di aceto bianco, 3 cucchiai di detersivo per piatti e il restante con dell’acqua. Il flacone deve essere di un litro.