DonnaWeb - Il mondo delle donne a portata di click

Giugno 17, 2019

Redazione DonnaWeb

La tomba del figlio, 6 anni dopo la morte, è sempre più verde, la madre scopre perchè e rimane senza parole

Il 6 agosto 2010 Joseph Anthony Villasenor morì in un incidente stradale, aveva solo 36 anni, i familiari, tremendamente addolorati per la prematura e improvvisa scomparsa del figlio, si recavano alla sua tomba quasi ogni giorno per sentire ancora la sua presenza.

Un giorno si resero conto che l'erba, sopra la tomba del figlio, era diventata più verde e rigogliosa, l'erba nel resto del cimitero invece era ingiallita e secca.

La ragione è veramente incredibile, per raccontarvela dobbiamo prima parlarvi anche della storia di Jake Reissig, 85 anni, e della sua amata Liz.

Pubblicità

Liz è morta dopo 65 anni di matrimonio, nel 2014, Liz e Jake hanno avuto una vita meravigliosa insieme e lui andava a farle visita ogni giorno per prendersi cura della tomba e annaffiare l'erba, la tomba della moglie è più verde di qualsiasi altra.

Un giorno Jake al cimitero vide una donna, era seduta su una tomba e piangeva, lui le si è avvicinato e ha iniziato a parlarne per saperne di più. La donna gli rivelò che era andata a far visita al figlio morto in un incidente stradale poco tempo prima. Quando la sorella di Joseph lasciò il cimitero, Jake tornò a prendersi cura della tomba della moglie senza riuscire però a dimenticare la morte  tragica e improvvisa di quel giovane.

Così l'uomo pensò di iniziare ad innaffiare anche la tomba di quel ragazzo, quando, dopo qualche settimana i genitori di Joseph si recarono al cimitero per fargli visita, trovarono l'erba verde e rigogliosa e rimasero senza parole, la tomba di Joseph sembrava illuminare l'intero cimitero, non ci volle molto tempo prima di capire che l'angelo in questione era il caro Jake.

Lo abbracciarono commossi, lo ringraziarono con tanto affetto.

Quindi, se vi capiterà di recarvi a visitare il Garden Park Cemetery, vedrete due tombe bellissime che spiccano tra tutte le altre, saprete subito perchè e a chi appartengono.

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram