La sposa incinta ha un ictus e muore pochi minuti prima di raggiungere l’altare

La maggior parte delle ragazze ha sognato il giorno del loro matrimonio fin dall’adolescenza.

Un abito bianco immacolato, tutti gli amici e la famiglia riuniti, l’eterno impegno per la persona che ami di più al mondo. C’è una ragione per cui i  matrimoni sono sempre stati così speciali, così sacri.

Certo, pochi di noi immaginano che qualcosa vada storto.

Sfortunatamente, per Jessica Guedes, 30 anni, andò tutto decisamente storto. La futura sposa era incinta di sei mesi quando venne il momento di dire “sì” e sembrò essere in buona salute fino al grande giorno.

Tuttavia, ha iniziato a sentirsi male durante il viaggio in limousine in  chiesa, innescando da lì in poi una sequenza di eventi tragici.

Tutto sembrava essere perfetto per Jessica Guedes. Era incinta di sei mesi e andava in chiesa dove avrebbe sposato il suo amore a San Paolo, in Brasile.

In macchina, tuttavia, Jessica si sarebbe lamentata di vertigini e dolore al collo. La sua famiglia lo attribuiva all’ansia; Dopotutto, è normale essere ansiosi prima del matrimonio.

Tuttavia, Jessica soffriva di preeclampsia, una condizione rara che colpisce circa l’uno per cento delle donne in gravidanza.

Il fidanzato di Jessica, un pompiere di 31 anni, il tenente Flavio Gonçalvez, era già all’altare in attesa della futura sposa. Un parente si precipitò in chiesa per dire che Jessica era svenuta in macchina.

Shutterstock

Parlando con la rivista brasiliana Crescer, Flavio ha dichiarato: “Ero preoccupato perché la stavo aspettando all’altare ma stava impiegando troppo tempo ad arrivare. Una sua cugina corse attraverso la chiesa e mi disse che era svenuta.

“Ho aperto la portiera della macchina e lei era sdraiata, ma ha ripreso conoscenza per parlare con me. Le ho detto: “Amore, sono qui”. Lei rispose che tutto andava bene, ma che sentiva un forte dolore alla nuca. In quel momento, sono diventato un soccorritore, poiché sono stato con i vigili del fuoco per sette anni.

“L’ho portata fuori dalla limousine, ho iniziato il primo soccorso e ho chiesto aiuto ai miei amici pompieri che erano lì come ospiti.”

Si precipitarono in ospedale

Jessica fu immediatamente portata d’urgenza in ospedale e poi trasferita alla Pro Matre Paulista, quando la gravità delle sue condizioni divenne evidente.

Secondo il referto medico, Jessica ha subito un ictus a causa della preeclampsia. Il conseguente sanguinamento interno ha costretto i chirurghi a rimuovere l’utero.

Il team medico non ha avuto altra scelta che eseguire un taglio cesareo d’emergenza nel tentativo di salvare la vita di 29 settimane del bambino. Jessica, che era stata dichiarata morta nel cervello, morì dopo l’operazione.

Shutterstock (magazzino)

Nel frattempo, il bambino rimane in terapia intensiva ed è probabile che rimanga in ospedale per altri due mesi.

Flavio ha detto: “Jessica era una persona veramente gioiosa che amava la vita, un essere illuminato e forte di luce. Non vedevo l’ora di diventare suo marito e diventare padre. Sarò forte e non mi indebolirò di fronte alle avversità. “

“L’amore della mia vita mi ha insegnato a rispettare e trattare bene una donna in modo che potessi imparare a prendermi cura di nostra figlia.”

I nostri cuori sono con Flavio e il resto della famiglia di Jessica. Il mondo a volte può essere un posto amaramente crudele, e sono queste storie che ci ricordano meglio che nulla è garantito nella vita.

Riposa in pace, Jessica Guedes. 

Condividi questo articolo per onorare la tua memoria e inviare preghiere.