La mamma crolla davanti alla scuola del figlio e scopre di essere affetta da una malattia misteriosa

Una mamma di cinque figli è crollata mentre accompagnava uno dei bambini a scuola ed è morta dopo mesi di lotta contro la malattia che ha lasciato sconcertati i medici.

Kelly Gibbinson, 35 anni, stava portando suo figlio a scuola a novembre dell’anno scorso quando improvvisamente è caduta a terra in agonia mentre il suo stomaco “si gonfiava come un’anguria”.

Kelly originaria di Choppington, Northumberland, è stata portata d’urgenza in ospedale e ha subito un intervento chirurgico per un’ernia ricorrente.

Ma tragicamente invece di riprendersi dall’operazione, la sua famiglia è stata costretta a vigilare mentre diventava sempre più debole nel corso dei mesi, apparentemente senza spiegazioni.

La sorella, con il cuore spezzato, Amy Wilson, la descrisse come “gentile, amorevole e sincera” e la sua “anima gemella”.

(Immagine: Amy Wilson)
La sorella infranto Amy Wilson – nella foto con la figlia Ayda Rose – descrisse Kelly Gibbinson come “gentile, amorevole e di buon cuore” e la sua “anima gemella” (Immagine: Amy Wilson)

Ha detto a Chronicle Live: “Sarebbe entrata e uscita dall’ospedale, l’avrebbero agganciata a una flebo e sarebbe migliorata, ma stava meglio solo qualche giorno e poi stava di nuovo male, continuava ripetendosi e non dava segni di miglioramento.

“Era sdraiata in un letto nel salotto, viveva come una donna anziana a 35 anni.

“Abbiamo pensato che fosse la ferita a farla star male, prosciugandola lentamente.

“Stava morendo di fronte a noi e non sapevamo perché.”

Ad aprile, le cose sono peggiorate e in un momento di profonda crisi e Kelly è stata portata di nuovo in ospedale, dove i medici hanno scoperto che il fegato di Kelly stava soffrendo, c’erano inoltre problemi con i suoi reni e sepsi in bocca.

Kelly Gibbinson, 35 anni, stava portando suo figlio a scuola a novembre dell’anno scorso, quando improvvisamente è caduta a terra in agonia mentre il suo stomaco si gonfiava come un’anguria (Immagine: Amy Wilson)

Le fu data solo una probabilità del 50% di sopravvivere.

Cadde in coma pochi giorni dopo e non si riprese mai, morendo di insufficienza epatica acuta il 24 aprile.

Ha lasciato la figlia Brooke, 18 anni, e i figli Lennon, 16, Morgan, 14, Harvey, 12 e Mason, sette.

Amy 24, ha dichiarato: “Un giorno stava portando suo figlio a scuola – stava bene, e all’improvviso è caduta per terra in agonia.

“La sua pancia ha iniziato a esplodere come un’anguria. Soffriva così tanto che pensava di morire.”

(Immagine: Amy Wilson)

Una scansione presso l’ospedale specializzato in cure di emergenza della Northumbria ha rivelato che Kelly aveva bisogno di un intervento chirurgico per un’ernia che le stava ostruendo l’intestino.

Aveva sofferto di ernia nel 2009 e si era preoccupato per alcuni mesi che il problema potesse tornare.

Kelly aveva bisogno di una medicazione speciale per curare la ferita chirurgica aperta dopo un soggiorno in terapia intensiva, ma è stata in grado di tornare a casa con le infermiere in visita per curare la ferita.

I suoi cari si aspettavano che migliorasse, ma invece la famiglia l’ha visto morire lentamente.

Amy ha detto: “Quando ha saputo che avrei avuto una bambina era così eccitata.

“Ma quando nacque mia figlia, Ayda Rose, era così malata che riuscì a incontrare sua nipote solo una volta, dal suo letto, era troppo debole per tenerla.”

Kelly è caduta in coma pochi giorni dopo e non si è mai ripresa, morendo di insufficienza epatica acuta il 24 aprile (Immagine: Amy Wilson)

Solo poche settimane dopo Kelly era tragicamente scomparsa.

Amy ha dichiarato: “Era così famosa e così amata.

“Le persone non potevano credere a quello che è successo.

“Alla fine la stanza era piena di così tante persone mentre tutti le dicevamo addio. Era così amata e noi eravamo tutti al suo fianco, con la sua musica.

“Era la persona più simpatica che tu abbia mai potuto incontrare. Se avesse visto che non avevi nessun posto dove andare, ti avrebbe accolto, ti avrebbe aiutato, anche se non ti conosceva.

“Era la persona più rilassata, felice e amichevole, ed era una mamma e una zietta straordinaria.

“Non riesco proprio a capire come sia successo così in fretta senza che nessuno sapesse che era il suo fegato il problema.

“Eravamo così vicini, non eravamo nemmeno come normali sorelle, era come se fossimo uniti al fianco. Era come mia mamma, la mia anima gemella, la mia compagna.

“Abbiamo fatto tutto insieme, non è passato un giorno senza che la vedessi, la chiamassi, le mandassi un sms.

“La gente dice che diventa più facile col passare del tempo, ma per me significa solo che è passato più tempo senza che io la vedessi.

“Ogni volta che ho immaginato il futuro, ci ho sempre immaginati insieme, rimanendo ancora i migliori amici a 70 anni, e ora non posso averlo – la sua vita è stata portata via.

“Le vite dei suoi figli sono state rovinate, la mia vita è stata rovinata, perché è stata portata via ed è stata la migliore di noi.

“Era la persona più gentile, aperta e sincera che tu abbia mai incontrato.

“Era come una mamma anche per i miei figli, e ne parlano sempre.

“Non lascerò mai che nessuno dei bambini la dimentichi.”