DonnaWeb - Il mondo delle donne a portata di click

Novembre 12, 2018

Redazione DonnaWeb

La mamma che allattò la figlia fino ai 9 anni di età mostra orgogliosa le foto: "Non mi pento di nulla"

Sharon Spink ha insistito nell'affermare che l'allattamento alla figlia Charlotte fino all'inizio di quest'anno era completamente normale e ha cementato un legame permanente tra loro.

 Sharon dice che lei e sua figlia Charlotte hanno un legame per tutta la vita, grazie a "Mummy's milk"

MERCURY PRESS

Ha detto che nonostante lo abbia fatto per quasi un decennio è felice che la bambina abbia preso la sua decisione di fermarsi due mesi fa.

Mamma Sharon, che sostiene lo svezzamento a termine naturale, ha affermato che Charlotte è sana e raramente si ammala grazie alle proprietà benefiche del "latte di mamma".

Pubblicità

Nonostante le numerose critiche ha ribadito che deve essere il bambino a decidere quando smettere di allattare e non la mamma, perchè facendo così lo priverebbe di qualcosa di particolarmente efficace per la sua salute e crescita.

Sharon, di Sherburn-in-Elmet, del North Yorkshire, ha dichiarato: "Quando sono diventata mamma di Charlotte, avevo deciso di svezzare a termine in modo naturale. È bello che il bambino abbia il controllo di poter scegliere quando iniziare lo svezzamento, piuttosto che forzarlo prima del tempo".

 Sharon, con la sua ragazza quattro anni fa, ha raccontato come sua figlia si è svezzata in modo naturale

DAN CHARITY - THE SUN
 Charlotte, che si è svezzata dall'allattamento al seno a nove anni, non ne parla a scuola

MERCURY PRESS

Ha aggiunto: "Si è naturalmente auto-svezzata all'inizio di quest'anno. È stato un processo graduale e una sua scelta. "

"Si nutriva di una volta al mese se non si sentiva bene o si sentiva un pò giù continuava a stare attaccata a lungo senza nutrirsi. Ora non l'ha fatto più da circa due mesi.

"Mi ha detto che si sarebbe fermata quando avrebbe compiuto 10 anni, che sarà ad aprile del prossimo anno, ma sembra che sia arrivata a una fine naturale prima, anche se le avrei permesso di continuare per tutto il tempo che voleva".

Sharon dice che la decisione di Charlotte di svezzarsi lentamente da sola ha reso tutto più facile.

Ha spiegato: "Lei sta riducendo ogni giorno di più ma in ogni caso non mi sento triste per questo. Se si fosse fermata all'improvviso, penso che mi sarei sentita persa, ma è bello che sia giunto alla fine naturale.

"È come desideravo che sarebbe finita. Era una sua scelta e l'ha fatta in un modo molto graduale.

"Non abbiamo avuto una discussione sul fatto che lei non lo facesse più. Spero solo che quando sarà più grande ricorderà quella sensazione di conforto e sicurezza che le ha dato piuttosto che nutrire.

"Abbiamo un legame così stretto e sono convinta che sia a causa dell'allattamento al seno per così tanto tempo.

"Ha cementato il nostro legame e non penso che cambierà ora si è fermato. Penso che siamo più vicini perché lo facciamo. Non ho avuto fitte da quando si è fermata e lei viene ancora per una coccola.

"Con Charlotte si trattava della sicurezza. I bambini trovano molto conforto nel seno e con il passare del tempo diventa più un conforto, un senso di sicurezza più che un nutrimento.

Sharon sostiene che Charlotte è molto sana e raramente si ammala a causa dei benefici del latte materno verso il sistema immunitario.

Ha detto che era determinata ad allattare Charlotte dopo aver faticato a farlo con i suoi altri tre figli Kim, 30, Sarah, 28 anni, e Isabel, 12 anni.

Sharon, che lo scorso anno si è qualificata come consulente per l'allattamento al seno, ha dichiarato: "Ho allattato i miei primi due figli per un paio di settimane e mia figlia Isabel per circa sei mesi, ma ho avuto problemi e sentivo che mancava il sostegno.

"Quando Isabel aveva quattro mesi ha perso peso e ho dovuto integrarla con la formula.

"Ero determinata a farlo funzionare per Charlotte.

"Il mio obiettivo iniziale era superare i sei mesi, poi sono diventati 12 mesi, quindi due anni, che è la raccomandazione minima dell'OMS. Dopo di che vidi quanto lontano voleva andare.

"Ci sono state volte in cui volevo arrendermi, specialmente nei primi giorni di alimentazione, ma dopo aver pensato che questo è ciò che vuole, mi son detta continuerò perché so che l'aiuta ".

 Sharon e la sua ragazza, quando aveva cinque anni

DAN CHARITY - THE SUN
7
Sharon e la sua bambina, quando aveva cinque anni

 

 Sharon ha allattato di recente la sua ragazza - ha detto che le sarebbe mancato quando fosse finita

MERCURY PRESS
Sharon ha allattato di recente la sua ragazza - ha detto che le sarebbe mancato quando fosse finita

Gli amici e la famiglia di Sharon hanno sostenuto la sua decisione.

Ora vuole aumentare la consapevolezza sull'allattamento al seno dei bambini più grandi perché crede che le altre mamme siano troppo "spaventate" per ammettere di averlo fatto.

Sharon ha detto: "Sono sicuro che è più comune che la gente pensi, ma le mamme sono troppo spaventate per parlarne e sono spaventate dal contraccolpo di persone che non capiscono che è normale.

"Voglio solo lasciare che altre mamme là fuori si chiedano 'dovrei o non dovrei?' che questo è normale e questo è ciò che fanno i bambini.

"Se si nutrono per tutto il tempo che vogliono, saranno naturalmente svezzati.

"In molti paesi è perfettamente normale allattare i bambini più grandi e lo faranno per molto più tempo di quanto facciamo in Occidente".

 Charlotte ha continuato ad allattare anche quando aveva tutti i suoi denti adulti

MERCURY PRESS

Ha aggiunto: "Non ha avuto un'infezione all'orecchio, tosse o raffreddore per molto tempo, ma è difficile dire quali saranno i benefici a lungo termine per la salute dato che non posso tornare indietro nel tempo e vedere come sarebbe stata se si fosse fermata prima .

"Rispetto ai miei altri tre figli, direi che è più sana e non soffre spesso di tosse, raffreddori e mal di pancia.

"Ha tutti i suoi denti da adulto. Leggo quando ottengono tutti i loro denti adulti perdono la capacità di attaccarsi, ma sembra che vada bene.

"Per un pò si è nutrita dalla parte sinistra e ogni tanto provava dall'altra parte e ha detto che ha un sapore diverso.

Sharon ha detto che il padre di Charlotte, il responsabile CAD Paul Spink, 45 anni, è comprensivo.

Ma ha ammesso la sua scelta di allattare al seno Charlotte potrebbe aver causato un pò di gelosia con la sorella maggiore Isabel.

"Isabel è rilassata al riguardo. Penso che quando era più giovane causasse problemi di gelosia con Charlotte che prendeva più tempo per la mamma.

 

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram