La madre trova suo figlio che prega nel supermercato – Poi vede un segno e scopre la terribile verità

Perdere un figlio è una delle più grandi paure di qualsiasi madre o padre, la madre di Braydon non era diversa. Ecco perché quando la donna perse di vista suo figlio mentre stavano facendo compere in un supermeracato, andò totalmente nel panico.

Si mise subito alla ricerca di lui e, dopo pochi minuti che sembravano anni, riuscì finalmente a trovarlo: era inginocchiato davanti a una panchina vicino l’ingresso del negozio.

La prima reazione della madre fu di rimproverarlo per essersi allontanato senza avvisare, ma vederlo inginocchiato la sconcertò. Non riusciva a capire cosa stesse facendo Braydon lì e in quella posa.

Foto: Facebook / kvne

Fu allora che capì che suo figlio stava pregando, ma perché? Proprio sopra la panchina davanti alla quale suo figlio pregava c’era un cartello che diceva: “Ogni secondo conta” (Ogni secondo conta) . Insieme a queste parole c’erano le fotografie dei bambini scomparsi. Il ragazzo stava pregando che le loro famiglie potessero trovarli presto.

Foto: Facebook / kvne

La storia semplice ma commovente divenne rapidamente virale e decine di persone con i propri cari si collegarono immediatamente emotivamente con l’immagine. Anche una pagina Facebook dedicata alla ricerca di Aubrey Jayce Carroll , scomparso nel 2016 e la cui foto è stata mostrata sul cartello, ha scoperto l’immagine e ha commentato:

“Non so chi sia questo piccolo, ma voglio ringraziarti per aver pregato per questi bambini. Uno di quei ragazzi è mio cugino Aubrey Carroll. Questo ha sicuramente toccato il mio cuore: se sapessi dov’è o chi è questo ragazzo, vorrei ringraziarlo di persona “.

Solo in Messico, fino all’inizio di quest’anno, sono scomparsi più di 8000 bambini. Mentre negli Stati Uniti, secondo il Centro nazionale per i bambini scomparsi e sfruttati (NCMEC), nel 2017 sono stati segnalati oltre 10.000 casi di bambini scomparsi in relazione a possibili traffici di sesso.

Foto: Shutterstock

Indipendentemente dal fatto che si sia credenti o meno, l’incredibile atteggiamento di questo ragazzo ci ricorda che dovremmo essere solidali e interessati agli altri. Tendiamo a trascurare questo tipo di cose o ci abituiamo, ma ogni bambino scomparso e non trovato è un fallimento che tutti condividiamo . I bambini sono gli elementi più vulnerabili della nostra società ed è compito di tutti assicurare il loro benessere.