La madre senza cuore non voleva il bambino appena nato per il volto sfigurato, voleva addirittura avvelenarlo – Ma un angelo si prese cura di lui……

Quando vedi il tuo bambino per la prima volta, l’amore che provi nel vedere quel corpicino pieno di gioia è immenso.

Pertanto, è impensabile per me che alcuni genitori che guardano una volta il figlio si rifiutino di accettarlo.

Il piccolo Adam è stato un vero shock. È nato in un ospedale missionario in India , ed i suoi genitori si sono rifiutati di portarlo a casa.

La coppia disse ai dottori che se lo avessero portato a casa, lo avrebbero avvelenato.

Tuttavia un dottore stava guardando da vicino e vide quella bellezza nel bambino che i suoi genitori non riuscivano a cogliere. E insieme a sua moglie hanno deciso di dargli l’opportunità che questo dolce bambino meritava.

Adam è nato nel 2011 con una sindrome molto rara chiamata Bartsocas-Papas , che lo ha lasciato con un palatoschisi, senza palpebre e con dita e gambe posizionate in modo errato.

Foto: CBN / YouTube

I medici hanno detto che il bambino non sarebbe vissuto a lungo e che i suoi genitori si sono rifiutati di portarlo a casa.

Ma Adam aveva un cervello, polmoni e cuore sani e un dottore vide qualcosa di speciale in questo bambino.

Jessica, un’infermiera, e Raja Paulraj, uno psichiatra indiano, erano sposati da soli sei mesi, quando il bambino Adam fece parte della loro vita.

Foto: CBN / YouTube

Entrambi lavoravano nell’ospedale dove era nato Adam quando Raja mandò un messaggio a Jessica per dirle che c’era un bambino abbandonato; È stato amore a prima vista e la coppia ha dovuto portarlo a casa.

Adam ha doveva essere immediatamente operato per sopravvivere e Jessica, nata negli Stati Uniti, ha contattato i suoi amici e la sua famiglia americana per chiedere aiuto.

Con il vertiginoso aumento delle bollette negli ospedali statunitensi. Negli Stati Uniti, la famiglia ha dovuto affrontare l’incombente compito di ottenere fondi sufficienti per pagare i costi.

Foto: CBN / YouTube

Jessica ha contattato i medici degli ospedali UNC nella Carolina del Nord, negli Stati Uniti, dove ha avuto luogo il primo di alcuni dei suoi interventi chirurgici.

Mentre i dottori offrivano il loro tempo libero per aiutare il piccolo Adam, i conti dell’ospedale aumentavano. Poi è successo qualcosa di straordinario.

È iniziata una campagna donazioni e la famiglia, insieme a migliaia di estranei, ha raccolto $ 100.000 in una sola settimana.

I dottori hanno indotto Adam a chiudere gli occhi e la bocca per la prima volta.

Foto: CBN / YouTube

“Sarà perfetto? Sì, è già perfetto. Sarà normale secondo gli standard mondiali? Mai “, ha detto il medico di Adam, John van Aalst.

Con l’amore della sua famiglia e dei suoi due fratelli più piccoli, Adam è diventato un bambino felice a cui è stata data una possibilità quando gli altri lo hanno lasciato.

Lo sforzo della famiglia ha dato sicurezza al bambino e l’amore che meritava.

Sfortunatamente, Adam è morto a giugno 2016 all’età di quattro anni.

“Il nostro uccellino ha incontrato il suo Creatore e Sostenitore … il Pastore della sua anima questa mattina presto. C’era un’incredibile pace che avvolgeva il suo corpo fragile e gonfio. A molti mancherà. È indescrivibile e molto difficile spiegare questo dolore ”, ha scritto Jessica.

Adam si è goduto la vita avvolto nell’amore e nell’affetto, e posso immaginare quanto la sua famiglia gli mancherebbe.

Al momento, pochi anni dopo la tragica morte del bambino, sua madre Jessica commenta il momento in cui ha condiviso con Adam.

“Ho imparato cose con Adam che sicuramente rimarranno nel mio cuore e nella mia mente per sempre”, ha scritto Jessica di recente. 

Raja e Jessica, gli angeli custodi di Adam, gli hanno dato tutto l’amore e la cura che il bambino meritava. Sono felice di sapere che il bambino potrebbe trascorrere del tempo vissuto in una casa felice e amorevole.

Vorrei augurare buona fortuna alla famiglia Paularj in futuro. 

Per favore condividi questo articolo per rendere omaggio alla memoria di questo prezioso bambino e della coppia che lo ha amato incondizionatamente.