La madre ha subito 4 aborti spontanei – Ma contro ogni aspettativa dei medici accade qualcosa di speciale

Una moglie ha sfidato le probabilità di diventare di nuovo madre dopo aver subito quattro aborti .

Sarah Carrick, 25 anni, ha abortito a nove settimane mentre lei e il marito Adam volevano un secondo figlio .

Dopo essere rimasta incinta di nuovo, usci dall’ospedale per portare il piccolo a casa in sole 18 settimane, ma il bambino tragicamente non è sopravvissuto.

Sarah ha subito un distacco di placenta e le è stato detto che c’era una possibilità dell’uno per cento che sarebbe successo di nuovo, quindi i consulenti sono rimasti sconcertati quando nel 2017 ha abortito ancora una volta.

Nonostante sia stata deferita al suo medico di famiglia, la donna ha subito un altro aborto spontaneo nel febbraio dello scorso anno, riferisce Kent Live .

Sarah, ha raccontato della sua battaglia per diventare una mamma per la seconda volta (Immagine: KentLive / WS)

L’atteso momento è arrivato

Ma Sarah, di Tunbridge Wells, nel Kent, è stata felicissima di dare il benvenuto alla figlia Ari di recente dopo un parto semplice con taglio cesareo.

Gli specialisti del Tommy National Center for Miscarriage Research di Londra hanno aiutato la giovane coppia a riprendersi dopo il loro dolore inimmaginabile.

Il professor Shennan, in clinica, ha insistito sul fatto che Sarah “sarebbe stata di nuovo una mamma”.

“Dobbiamo così tanto al professor Shennan e al suo team presso la Preterm Surveillance Clinic di Tommy”, ha detto Sarah.

“Senza le loro ricerche e le loro cure, la mia storia sarebbe stata diversa.

“Tommy significa il mondo per me, è stata la differenza tra tristezza e felicità.”

Nel 2015, Sarah e Adam sono diventati genitori per la prima volta di Brodie, quattro anni, con un taglio cesareo d’emergenza dopo che il cordone ombelicale è stato trovato avvolto quattro volte al collo.

Poco dopo, la coppia si sposò e provò per il loro secondo figlio.

Ari è nata di recente dopo un parto cesareo calmo (Immagine: KentLive / WS)

Ma hanno incontrato la loro enorme devastazione.

Ricordando il suo primo aborto spontaneo, Sarah disse: “Non dimenticherò mai di aver sentito le parole ‘scusa, ma il suo cuore ha smesso di battere”.

“Ha completamente preso il controllo della mia vita. Quando ho avuto il mio prossimo test di gravidanza positivo, mi sentivo sempre in ansia.”

“A febbraio 2018 ho avuto un altro aborto spontaneo a dieci settimane. Ero così insensibile che non avevo nemmeno pianto, ormai mi ero preparata perché Brodie fosse il nostro unico figlio, ho perso ogni speranza. Ma contro ogni aspettativa, alla fine siamo riusciti ad avere una figlia!”

Questa storia ha sicuramente molto da insegnare, una donna psicologicamente abbattuta ma piena di volontà è riuscita ad esprimere il suo desiderio più grande, questo ci fa capire che nella vita non ci si deve mai arrendere – Condividi questo articolo se sei d’accordo!