La madre ha provato ad allattare la figlia di 7 settimane – Poche ore dopo, la piccola combatte per la sua vita in ospedale

Il mondo a volte può essere un luogo caotico e ingiusto. Questi sentimenti diventano ancora più forti quando sei nel posto sbagliato nel momento sbagliato.

Proprio come la famiglia Hovenga dello stato americano dell’Iowa, ad esempio.

Kassy Hovenga aveva portato la sua neonata McKenna a una partita di baseball. I due erano presenti per sostenere il marito Lee, il padre di McKenna, che ha giocato in una partita più tardi quella sera.

La tragedia ha colpito improvvisamente. Kassy si stava preparando ad allattare al seno McKenna quando la piccola è stata colpita da una palla deviata, riporta il New York Post .

Pixabay

La palla colpì McKenna sulla sua testa, provocando alcune fratture del cranio, due emorragie ed altri problemi.

Sanguinamento dal cervello

È stata portata d’urgenza in ospedale prima di essere trasferita in un ospedale specializzato in elicottero nel Minnesota.

Fu lì che i dottori scoprirono che aveva emorragie nel cervello.

Inizialmente i medici avevano problemi a controllare l’emorragia. McKenna venne messa in coma per proteggere il cervello durante i trattamenti.

La prognosi chiaramente non era buona. Eppure, iniziarono a succedere tutti i tipi di cose strane. In primo luogo è stato istituito un gruppo di Facebook nel nome di McKenna. Presto hanno avuto 100.000 follower che hanno tutti espresso il loro sostegno per McKenna e la sua famiglia.

Miracolo dopo il coma

E poi all’improvviso – proprio come se il cielo scuro si fosse chiarito – la sua emorragia si fermò. I dottori la svegliarono dal suo coma.

Ma non era tutto.

All’improvviso le persone nella sua stanza iniziarono a rendersi conto che McKenna si stava guardando intorno, pienamente consapevole che i suoi genitori erano al suo fianco.

Ora può rimanere sveglia per lunghi periodi di tempo, riconoscendo il suono della voce di sua madre. Allo stesso tempo, la famiglia sapeva che non era ancora del tutto guarita.

Il recente messaggio di sua madre dice: “McKenna è stabile. Subirà una broncoscopia. La broncoscopia è una procedura che guarda all’interno dei polmoni. Le metteranno un tubo all’interno, illuminano una luce con una piccola telecamera lungo il naso o la bocca, nella trachea ai polmoni. “

La famiglia è al suo fianco ogni istante.

Kassy e Lee sono grati per tutto il sostegno che hanno ricevuto dalle persone, compresi quelli che hanno raccolto fondi per le sue cure mediche. Finora sono stati raccolti circa $ 70.000.

“Sentiamo questi incidenti ogni giorno sui notiziari e preghiamo ogni giorno per i bambini che sono vittime di questi tragici incidenti”, ha scritto Lee su Facebook.

“È straziante sapere che ci sono così tante persone generose al mondo che sperano e pregano per gli altri”.

Speriamo che tutto vada di nuovo bene. Mandiamo molto amore per questa piccola combattente!

Condividi questo articolo per esprimere il tuo sostegno alla piccola McKenna!