La madre abbandona il figlio neonato per le gravi disabilità – Ecco come appare 12 anni dopo

Una gravidanza può essere pianificata o essere una sorpresa. Ma non importa, la maggior parte delle persone ama i loro figli quando vengono nel mondo, che la gravidanza sia pianificata o meno.

Ma purtroppo alcuni genitori sono rinunciatari in determinate situazioni e, nel peggiore dei casi, possono rinunciare al bambino.

Sfortunatamente, quello era il destino del piccolo Gabe. È nato in Brasile, ma solo due giorni dopo la sua nascita, sua madre ha rinunciato al suo figlioletto ed è finito in un orfanotrofio.

All’orfanotrofio mancavano sia il denaro che il personale, motivo per cui Gabe spesso giaceva da solo nel suo lettino, poiché semplicemente non c’era tempo per prendersi cura di lui.

E la probabilità che Gabe fosse adottato da una famiglia amorevole era ai limiti in quanto non somigliava agli altri bambini.

Non aveva ne braccia ne gambe, e si ritiene che questa fosse la ragione per cui sua madre scelse di “abbandonarlo” subito dopo la nascita.

Gabe non aveva la prospettiva di trovare una nuova famiglia a causa della sua disabilità, fino al giorno in cui Hanelle Adams, nello Utah americano, vide una foto di Gabe in un supermercato. Era già madre, ma l’immagine suscitava un sentimento in lei – doveva aiutare Gabe.

Youtube

L’adozione è stata approvata

Dopo un po’ di tempo riuscì finalmente a mettersi in contatto con l’orfanotrofio di Gabe e poco dopo era in corso il processo di adozione.

È stato un processo lento, ma i documenti sono stati approvati e Janelle con suo marito Ron sono stati finalmente in grado di prendere il figlio all’aeroporto. A quel punto, aveva compiuto nove mesi, ed è stato amore a prima vista quando i suoi genitori hanno visto il loro nuovo sussidio familiare.

Janelle e Ron trattarono Gabe come se un normale bambino, credendo che più avrebbe imparato a vivere la vita quotidiana, più sarebbe diventato indipendente nonostante la disabilità.

Una vita negli Stati Uniti

Dopo dodici anni in famiglia, Gabe è in grado di fare quasi tutto ciò che fanno gli altri bambini, nonostante la sua disabilità. Può indossare abiti, muoversi, mangiare e nuotare. Può persino salire le scale senza alcun aiuto.

– Posso farlo e lo faccio con un sorriso, dice Gabe.

I genitori volevano che diventasse indipendente e che non dipendesse da aiuti esterni per tutta la vita.

Youtube

– Il nostro obiettivo è sempre stato quello di dare libertà e scelte a Gabe, ed è possibile farlo solo se si rende indipendente, afferma il padre di Gabe.

Ma non è stato tutto rose e fiori, Gabe ha dovuto allenarsi duramente per gestire tutto senza braccia. Fortunatamente, Gabe ama nuotare ed esercita i suoi muscoli ogni giorno facendo diversi esercizi e camminando su e giù per le scale di casa.

Quando la famiglia adottò Gabe, per la prima volta pensarono che lo avrebbero salvato da una vita solitaria in un letto d’ospedale.

Ma divenne presto evidente alla famiglia che fu Gabe a salvarli. Insegnò loro ciò che è importante nella vita. Ha persino insegnato loro a combattere più duramente e a non arrendersi mai alle avversità della vita.

Di seguito puoi vedere un servizio televisivo sulla famiglia e Gabe che è stato felicemente adottato da una famiglia di grande cuore.

Gabe è una persona che diffonde gioia tra tutti quelli che incontra nel suo cammino attraverso la vita.

Non esitare a condividere la storia di Gabe se pensi anche che passiamo troppo tempo sui piccoli problemi e dovremmo sembrare un po’ più positivi nella vita!