La lettera dell’infermiere a Camilla: “Non scorderò mai più l’urlo di tuo papà”

Sono l’infermiere che per interminabili istanti ha guidato il papà di quella povera piccola durante la rianimazione telefonica, fino all’arrivo dei primi soccorsi. Vorrei solo dire a quella povera famiglia che il loro dolore mi giunge come una pugnalata. Vorrei che tutto fosse andato diversamente, vorrei abbracciarli forte perché credo che le parole di quell’eroico papà, mentre eseguiva ogni manovra rianimatoria che gli veniva consigliata, non le dimenticherò mai. Le sue grida di dolore mentre invocava il nome della sua piccola, mentre gridava: «Ma è la mia bambina…». 


Continua a leggere qui >>>>>

https://torino.repubblica.it/cronaca/2019/01/05/news/bimba_morta_sulla_pista_da_sci_la_lettera_dell_infermiere_cara_camilla_non_scordero_piu_l_urlo_del_tuo_papa_-215852253/?ref=RHPPBT-BH-I0-C4-P4-S1.4-T1