La guida per riconoscere i vestiti contraffatti

Avete il dubbio che il vostro indumento appena acquistato sia contraffatto? Scoprite la guida per riconoscere i falsi. Leggete.

vestiti falsi

Quante vole avete acquistato un capo, magari a poco prezzo perché in salto, e vi è sorto il dubbio sulla sua autenticità? Sicuramente molte, nella guida di oggi vi sveleremo i segreti per capire se i vestiti sono contraffatti o meno.

Ricordiamo anche che in alcuni paesi come la Francia andare in giro con capi contraffatti è un vero e proprio reato.

Premettiamo che questa guida non vuole obbligare nessuno a comprare vestiti esclusivamente di marca, ne tanto meno, incitare a farlo.

Ci teniamo però a dire che comprare vestiti contraffatti non fa che aumentare gli introiti della criminalità organizzata, andando contro i proprietari dei marchi.

Ovviamente ognuno è libero di scegliere cosa ritiene più giusto, quindi prendete questo testo solo come un testo illustrativo e informativo.


Come fare?

La prima cosa a cui fare attenzione sono le taglie quasi sempre sballate, se portate una L e vi ritrovate ad indossare una M o una XL o altro il dubbio deve iniziare a sorgere.

Se vedete la differenza tra la taglia che portate di solito e quella sull’etichetta, evitate l’acquisto perché si tratta quasi sicuramente di truffa.

Anche la cucitura del logo è un particolare a cui fare attenzione, perché da questo si riesce a capire all’80% la veridicità del capo: se è cucita male o incollata, siete sicuramente davanti ad un falso.

Altro sospetto, soprattutto nelle maglie Fred Perry, è che il logo veniva cucito con un pezzo di carta lucida che era ben visibile se si metteva una mano sotto la maglia per toccare il tessuto.