La fortuna di essere zia, amare i nipoti come i propri figli

I nipoti sono in grado di riempire le giornate di chiunque, vederli nascere e crescere insieme a noi è davvero emozionante, il ruolo della zia è uno dei più divertenti in assoluto.

Nei primi anni dell’infanzia, la zia vizia il piccolo, lo riempie d’amore, ma è anche una persona che lo guida nei passi importanti della vita; più la zia è giovane e più l’amore per il nipote sarà smisurato, soprattutto se non ha figli, perché compenserà quel bisogno di dare affetto e proprio attraverso lui, comprende cosa vuol dire prendersi cura di un bambino.

La zia non è come la madre

Essere zia è diverso dall’essere madre, ci sono minori apprensioni e stanchezza, questo perché la mamma deve occuparsi di nutrirlo, lavarlo, passare le notti insonni e avere cura della salute del piccolo; una zia, ha ansie inferiori, pensa  a divertirsi e giocare, anzi, i nipoti spesso corrono proprio da lei per fare cose che i genitori vieterebbero.


Inoltre, il ruolo è anche un aiuto in più per i genitori, che sanno di poter contare sempre del suo aiuto quando c’è bisogno; durante l’infanzia, la zia diventa un’amica speciale, complice fidata nelle difficoltà, in grado di ascoltare meglio di chiunque altro e pronta a consolare. A lei si raccontano quelle cose che non si direbbero mai ai genitori, perché si sa che non si viene mai giudicati e in ogni caso, sarà sempre dalla parte del nipote. Essere zia è una vera fortuna.

 

Fonte: http://www.thesocialpost.it/2015/12/31/amare-nipoti-come-propri-figli-fantastico-rapporto-zia-nipote/