La figlia sta morendo – Ma la sua baby sitter prende una decisione che vi farà sciogliere il cuore

Chiunque sia stato baby sitter o ha lavorato come baby sitter conosce la grande responsabilità che grava sulle proprie spalle.

La maggior parte delle babysitter prende sul serio il lavoro, ma alcuni vanno ben al di là di ciò che qualsiasi genitore potrebbe chiedere.

Kiersten Miles, ventiduenne, aveva curato solo per tre settimane i tre figli di George e Farra Rosko, ma quando una delle vite dei bambini era nella fase finale, Kiersten ha preso una decisione davvero indimenticabile.

Ed è stata una decisione che lascerà i Rosko eternamente grati.

© Facebook

Kiersten Miles è una studentessa di 22 anni del New Jersey che aveva bisogno di un lavoro per sostenere i suoi studi.

Ha contattato la famiglia Rosko tramite un amico e ha immediatamente iniziato a lavorare per loro.

In pochissimo tempo, Kiersten ha stretto un forte legame con i tre figli della coppia, in particolare con la figlia più piccola, Talia.

© Facebook

Ma presto si è scoperto che la bambina di nove mesi aveva una malattia epatica rara e pericolosa per la vita.

Quando i medici annunciarono che Talia aveva bisogno di un nuovo fegato, Kiersten non esitò un attimo ad offrirle il suo.

All’inizio George, Farra e Rosko non erano sicuri dell’idea. Hanno spiegato a Kiersten che sarebbe stato fortemente rischioso per la salute della studentessa.

© Facebook

Donare parte del fegato non è come donare sangue. Coinvolge la chirurgia invasiva e ci sono alcuni rischi coinvolti.

Ma Kiersten prese con coraggio la sua decisione e ha chiesto di essere il donatore di Talia. E quando ha ottenuto i risultati del test, Kiersten ha dimostrato di essere una coppia perfetta!

George e Farra Rosko erano ovviamente estremamente grati a Kiersten per la sua decisione. Ma si sono assicurati che non spingessero Kiersten a prendere una decisione che avrebbe potuto rimpiangere in seguito.

Kiersten non ha avuto esitazioni, e l’11 gennaio 2017, lei e Talia sono andati all’ospedale per un intervento di 14 ore.

© Facebook

In primo luogo, i medici diedero a Kiersten l’anestesia e rimossero parte del suo fegato, e quindi eseguirono immediatamente un trapianto sulla piccola Talia.

Grazie a Dio, il trapianto ha avuto successo!

Kiersten rimase in ospedale per cinque giorni e Talia ne rimase per nove.

©  Facebook

Fortunatamente, sia Kiersten che Talia si sono rapidamente ripresi e oggi Talia ha una vita felice davanti.

Quasi nessuno può credere che abbia avuto recentemente un trapianto di fegato. Ora è come qualsiasi altra bambina: corre, gioca e mangia come mai prima d’ora!

Naturalmente Kiersten merita un abbraccio “grazie” al il suo gesto straordinario. Parla di un cuore d’oro!

© Facebook

In un mondo in cui l’umanità a volte sembra fredda ed egoista, persone come Kiersten ci danno davvero speranza e ispirazione!

Avrebbe potuto continuare a vivere la sua vita concentrandosi su se stessa, ma invece, scelse di affrontare un lungo processo che esponeva la sua vita a un rischio – dando la possibilità di vivere ad una bambina.

Se Kiersten non è un supereroe, allora non sappiamo chi sia!

Per favore condividi questa storia se anche tu vuoi diffondere un po ‘di luce e sperare nelle buone azioni!