La donna vede una bimba rapita spaventata a morte – Quindi finge di essere la madre per spaventare il rapitore

Saresti stupita del bene che puoi fare quando tieni gli occhi aperti in giro per le strade.

Un buon esempio c’e lo da questa storia, i protagonisti sono un tentativo di rapimento e una donna anonima che è intervenuta al momento giusto.

Avrebbe potuto continuare a guidare quando vide accadere qualcosa di sospetto in una strada di Santa Ana, in California.

La donna stava portando suo figlio a scuola quando qualcosa attirò la sua attenzione. Una donna stava trascinando una bambina lungo un marciapiede vicino alla scuola.

Triste vicenda

La bambina, la dodicenne Amy Martinez, urlava e cercava di scappare.

La donna insospettita dalla vicenda fece qualcosa che non tutti avrebbero fatto: fermò la macchina.

Fortunatamente si rese conto in tempo che stava assistendo a un tentativo di rapimento.

Amy stava lottando per scappare, quelli erano segni che qualcosa non andava”, ha detto la donna che l’ha salvata, che ha deciso di non voler condividere i suoi dati sensibili.

La donna si affrettò verso Amy. Fingeva di essere la madre, le chiese se stava bene e spaventò il potenziale rapitore.

Non dimenticherò mai il modo in cui mi guardava“, afferma la donna a KTLA News su Amy. “I suoi occhi gridavano aiuto.”

Amy dice che stava andando a scuola a piedi quando l’aspirante rapitore le si avvicinò. La donna le mise le braccia attorno e iniziò a trascinarla via.

Allo stesso tempo, la donna le disse in spagnolo di non piangere e che “i demoni stanno arrivando. Satana è qui.

Amy era terrorizzata e chiese aiuto. E fu allora che il buon samaritano venne in soccorso.

Il nostro buon samaritano stava guidando verso sud su Main Street dopo aver lasciato suo figlio a scuola. Vede il nostro sospettato, che ha la nostra vittima di 12 anni in un abbraccio di un orso armato, trascinandola per strada ”,Afferma Anthony Bertagna con il dipartimento di polizia di Santa Ana a  KTLA .

La donna ha detto che il suo istinto materno ha preso piede, e lo farebbe di nuovo se dovesse ricapitare.

“Sei un genitore, vedi il figlio di qualcun altro in pericolo, automaticamente reagisci come se fosse tuo”

Grazie a Dio! Senza il pensiero rapido e l’istinto materno della donna, questa storia sarebbe potuta andare in modo molto diverso.

Guarda questo video per ascoltare Amy che racconta la storia del tentativo di rapimento e come l’eroe anonimo ha salvato la sua giornata:

Per favore, condividi questa storia se anche tu vuoi rendere omaggio a questo buon samaritano e ringraziarla per aver salvato Amy!

Spero che il suo esempio ispiri più persone ad aiutare gli altri in difficoltà, così insieme, possiamo rendere questo mondo un posto più sicuro!