La donna trova un pitbull abbandonato, quando vede la sua pelle, scoppia a piangere

Quando hai guardato Oliver negli occhi, tramite la foto dell’articolo, tutto quello che hai potuto vedere è stata una cosa: il desiderio di arrendersi.

La sua pelle era in condizioni terribili e aveva perso quasi tutto il suo pelo.

In tutto il suo corpo c’erano segni profondi e graffi – questo è ciò che accade quando hai un prurito insaziabile e sei costretto a grattarti ripetutamente.

Quando Stephanie ha trovato Oliver in un canile, era seduto in una gabbia. Era stato salvato dalla strada da un amante degli animali di buon cuore.

Ma Oliver stava ancora tremando per la paura e non sapeva dove fosse. Incerto su ciò che lo circondava, era un cane in preda alla disperazione.

Nessuno sapeva da quanto tempo Oliver, un cucciolo di 1 anno, viveva nella miseria per le strade, ma era chiaro che nessuno si era preso cura di lui per molto tempo.

Facebook / Stephanie Lee

Stephanie, che sarebbe diventata la madre adottiva di Oliver, lo trovò in un rifugio per cani. Ha detto al Dodo :

“Ha avuto il peggior caso di rogna che abbia mai visto. Ho camminato vicino alla sua gabbia e ho letteralmente iniziato a piangere. Stava tremando e leccandosi le zampe … Diverse macchie sul suo corpo sanguinavano a causa di quanto fosse crudo e infetto. “

pitbull
Facebook / Stephanie Lee

Stephanie contattò immediatamente Tanner Smith, un addetto alla protezione degli animali della Humox Society della contea di Knox. Gli chiese di portare Oliver fuori dal rifugio per animali e di trasferirsi in una amorevole casa adottiva.

“Quando l’ho visto per la prima volta, mi sono innamorato all’istante“, ha detto Smith a The Dodo. “Stava malissimo. Sapevo che dovevamo aiutarlo. “

Nonostante il dolore che stava subendo Oliver, era chiaro che questo pitbull sarebbe stato amato.

Facebook / Stephanie Lee

Quando i volontari del rifugio si sedettero e iniziarono a giocare con lui, Oliver si girò e scosse la coda.

Anche se gran parte del suo passato rimane poco chiaro, Stephanie e Tanner pensano di amarlo e di non fargli più passare orribili sensazioni.

Facebook / Stephanie Lee

Non era denutrito quando è stato trovato”, ha detto Lee. “Sembra che fosse il cane di qualcuno e non lo portarono dal veterinario quando la sua pelle iniziò a peggiorare. L’hanno scaricato  quando non dava segni di miglioramento. “

Diagnosi terribile

Dopo una valutazione completa da parte di un veterinario, a Oliver è stata diagnosticata la rogna e le infezioni cutanee secondarie. Stephanie e suo marito, Johnny, hanno allestito una stanza nella loro casa e hanno riportato Oliver per stare con loro in modo che potesse aspettare l’adozione.

Era così a disagio che si sarebbe girato e rigirato tutta la notte”, ha detto Lee. “Non ha dormito molto bene per un po ‘.”

Facebook / Stephanie Lee

La mamma adottiva Lee ha continuato a fare bagni delicati a Oliver ogni giorno, insieme ai farmaci per aiutare la sua pelle a riprendersi. Lo ha poi massaggiato con lozione e olio di cocco per ridurre l’irritazione e aiutare Oliver a smettere di grattarsi.

Facebook / Stephanie Lee

La maggior parte dei cani cerca di fuggire dal bagno “, ha detto Lee. “Oliver invece era assolutamente tranquillo, come se sapesse che stavo cercando di aiutarlo. È stato davvero fantastico. ”

Dopo un ciclo di quattro settimane di bagni, lozioni e medicine giornalieri, Oliver ha finalmente avuto una svolta. La sua pelle terribilmente irritata cominciò a guarire ed era libero dal dolore!

Facebook / Stephanie Lee

Oliver ha iniziato a giocare e godersi la vita come ogni cane meriterebbe.

Ha smesso di provare a grattarsi ovunque per ottenere sollievo”, ha detto Lee. “Voleva l’amore. Voleva giocare. Voleva fare delle passeggiate. È stato bello vederlo come un cane normale e felice. “

Facebook / Stephanie Lee

Era contento di incontrare nuove persone e altri cani mentre passeggiava. Puoi solo dire quale incredibile cambiamento ha subito.

Facebook / Stephanie Lee

È solo un grosso cucciolo che vuole giocare“, ha detto Lee. “Ma può essere super amorevole, affettuoso e coccolone.”

Dopo sei settimane con i suoi genitori adottivi, Oliver tornò a rivivere.

Facebook / Stephanie Lee

Ora è alla ricerca della famiglia perfetta con cui trascorrere le sue giornate!

Dopo aver visto la lotta di Oliver per recuperare la salute, e la sua forza nel superare le probabilità, Stephanie non vede l’ora che Oliver possa vivere con la sua famiglia per sempre.

È come se stesse sperimentando l’amore per la prima volta”, ha detto Smith.

Facebook / Stephanie Lee

Anche se questa storia è stata un po’ triste, sono incredibilmente felice di come sia finita.

Un grande ringraziamento a tutti gli eroi là fuori che salvano e si prendono cura dei cani trascurati in difficoltà. A chiunque adotti chi ha bisogno di una nuova casa … Merita grande rispetto!

Per favore, condividi questo articolo su Facebook se vuoi diffondere un po ‘di gioia. Aiutaci a rendere omaggio al meraviglioso cane Oliver e ai suoi soccorritori Stephanie e Johnny.