La donna sopravvive ad un gravissimo incidente d’auto – Ma il suo corpo è totalmente sfigurato – 20 anni dopo l’incidente di lascia con un importante messaggio

La guida in stato di ebbrezza è pericolosa, irresponsabile e causa lesioni gravi a chi ne resta coinvolto.

È qualcosa che tutti conosciamo e qualcosa che viene ripetutamente rafforzato a beneficio di quei pochi che cercano di resistere all’accettazione del buon senso.

Jacqui Saburido aveva solo 20 anni quando lei e le sue amiche erano state colpite da un veicolo guidato da un ragazzo ubriaco ad Austin, in Texas. Due passeggeri della macchina furono uccisi all’istante, mentre Jacqui stessa subì gravi ustioni su tutto il corpo.

In una dimostrazione stimolante di coraggio e volontà, questa giovane donna coraggiosa è diventata una sostenitrice della campagna Faces of Drunk Driving , un programma organizzato dal Dipartimento dei trasporti del Texas per aumentare la consapevolezza alla guida.

Quest’anno, 20 anni dopo l’incidente che le ha cambiato la sua vita, Jacqui Saburido è deceduta a 40 anni.

Jacqui e quattro delle sue amiche stavano tornando a casa da una festa di compleanno il 19 settembre 1999, quando un diciottenne ubriaco si è schiantato contro la loro auto con il suo camioncino.

Il veicolo Jacqui e gli altri erano in fiamme. Due dei passeggeri sono morti, mentre Jacqui ha subito ustioni di terzo grado al 60% del suo corpo.

Secondo il New York Post, Jacqui era intrappolata nel veicolo, con le gambe bloccate sotto il cruscotto. Quando i paramedici arrivarono sulla scena, furono in grado di spegnere il fuoco abbastanza a lungo da estrarre le altre due ragazze sopravvissute, ma non riuscirono a raggiungere Jacqui.

Il camion dei pompieri arrivò 45 secondi dopo, ma quando riuscirono a liberarla e portarla in ospedale il fuoco aveva già devastato il suo corpo. Jacqui perse il naso, le orecchie, le labbra, i capelli e perse quasi totalmente la vista.

L’uomo che guidava l’altra macchina, Reginald Stephey, è stato condannato per guida sotto l’influenza e l’omicidio colposo nel 2001. È stato condannato a sette anni di prigione.

Detto ciò, Jacqui ha subito 120 interventi chirurgici per aiutare a ricostruire il suo corpo, incluso un trapianto di cornea eseguito nel tentativo di ripristinare la vista nell’occhio sinistro.

Nonostante tutto ciò che questa giovane donna aveva attraversato, nonostante il dolore impensabile, la sfigurazione, le prove e le sfide, non solo sopravvisse, ma fece del suo meglio per  prosperare.

Jacqui divenne una sostenitrice della campagna di guida anti-ubriaco del Dipartimento dei Trasporti del Texas, consentendo allo stesso tempo ai media di utilizzare le immagini del suo incidente per aumentare la consapevolezza.

Ha preso l’iniziativa e ha usato la propria esperienza straziante per aumentare la consapevolezza e ispirare al cambiamento. Jacqui ha parlato con i bambini delle scuole, è apparsa in eventi e manifestazioni, ha parlato in televisione e si è assicurata che la sua voce fosse ascoltata in lungo e in largo.

In un’intervista televisiva, una volta disse: “Anche se ciò significa sedersi di fronte a una telecamera senza orecchie, senza naso, senza sopracciglia, senza capelli, lo farò mille volte se aiuterà qualcuno a fare una saggia decisione.”

Questa stimolante, incredibile, campionessa è morta di cancro il 20 aprile 2019, a Guatemala, Città del Guatemala. Potrebbe essere sparita, ma il suo retaggio sopravviverà per le generazioni a venire.

Non dovrebbe essere necessaria una tragedia come quella che ha colpito Jacqui per ricordarci gli evidenti pericoli associati alla guida con alcol. Sappiamo ormai come i rischi associati e il fatto che la scelta di guidare dopo aver bevuto alcolici non solo mette te in pericolo, ma anche tutti quelli che ti circondano.

Per favore, condividi questo se sei contraria alla guida sotto alcolici. Condividi questo per onorare la memoria di Jacqui.