La donna mostra sui social il suo cane con la bocca sigillata dal nastro adesivo – Giorni dopo, si ritrovò in tribunale sostenendo che fosse uno “scherzo”

Per molte persone, un cane che abbaia può essere un problema. Non dovrebbe, ma in alcune circostanze ci può stare. Può disturbare qualcuno. Dopotutto, la natura ha progettato i cani in modo che il loro abbaiare sia un rumore che attira l’attenzione. E questo è il caso di molti cani.

Di solito quando il mio cane abbaiava, voleva qualcosa. Ecco perché i cani di solito abbaiano. Lo fanno anche quando sono felici, nervosi, impazienti o feriti. Mi sembra che un buon padrone troverà sempre un modo per calmare il suo cane. Senza usare metodi brutali.

Katie Brown ha avuto un’idea “geniale” tra molte virgolette. Quando il suo cane abbaiò, trovò la soluzione “perfetta”. La donna sembrava pensare che la sua idea fosse così sensazionale che valeva la pena mettersi in mostra. A questo proposito, lo ha mostrato sui social. Non si rese conto di quanta rabbia si sarebbe riversata su di lei.

Mentre il suo cane abbaiava, Brown gli sigillò la bocca con del nastro adesivo. Grazie a Dio molte persone la segnalarono

Foto su Facebook 

Quando Brown ha caricato la foto su Facebook, ha incontrato un’ondata di critiche. Il post è stato rapidamente ripreso da altri media, come Inside Edition e  The Epoch Times . Grazie a loro, le informazioni sul povero cane hanno raggiunto ancora più lettori.

Grazie al clamore mediatico, Brown è stato rapidamente preso di mira dalla polizia .

Processo

Quando Brown ha testimoniato in tribunale, ha affermato che la foto era solo uno scherzo. Ha detto che non ha toccato la bocca quando il cane ha abbaiato. Lo ha fatto per pochi istanti, subito dopo ha tolto il nastro.

Fortunatamente, il giudice non si è fatto intimidire da tali dichiarazioni. Ha condannato il comportamento di Brown.

La donna è stata condannata a 12 mesi di libertà vigilata.

Pensi che la punizione di Brown sia sufficiente? 

Condividi l’articolo con i tuoi amici per conoscere la loro opinione.