DonnaWeb - Il mondo delle donne a portata di click

Giugno 12, 2020

Redazione DonnaWeb

La donna lancia l'avvertimento a tutti i padroni di gatti, dopo che il suo rischiò di morire per aver annusato un mazzo di fiori

Durante l'estate, molte persone tendono decorare la casa di piante e fiori. Tutti i padroni di un animale dovrebbero fare attenzione nella scelta di una pianta non tossica. 

In effetti, ci sono delle piante che sono tossiche per un gatto possono causare sintomi lievi e marginali, ma in alcuni casi possono portare anche alla morte. Ad esempio, i gigli possono essere fatali per un gatto.  

un giglio
Sfondo foto creata da freepik - it.freepik.com

Alla fine della giornata, la padrona Lindsey Warnock ha ricevuto dei gigli dai suoi colleghi. Li portò a casa contenta senza pensare ad alcuna conseguenza. Il suo gatto di nome Willow era curioso di fronte alla porta che l'attendeva.

Pubblicità

"Non ha mangiato niente. Il mio gattino si era avvicinato per annusare ma non ho avuto il tempo di reagire alla situazione, aveva il viso pieno di polline. Inizialmente si comportava in modo strano e mi fece quasi sorridere, ma dopo un po' mi preoccupai e mi misi a cercare informazioni sul web in merito a quanto accaduto ”, scrive Lindsey nella sua pubblicazione.

Avvelenamento potenzialmente fatale

La donna rimase scioccata dalle informazioni scovate nel web. Portò immediatamente il suo gatto sotto la doccia per pulirlo, ma nulla da fare, di conseguenza decise di portare Willow al pronto soccorso. 

Il veterinario ha dato una notizia devastante. Il gatto era stato avvelenato e il polline era già all'interno della sua bocca. Il dottore non aveva mai visto un gatto sopravvivere all'avvelenamento del giglio.  

Ha rischiato la vita

Fortunatamente, Lindsey aveva compreso la gravità della situazione in tempo prima di una possibile tragedia. Secondo il medico, la maggior parte dei proprietari di gatti nota i sintomi di avvelenamento troppo in ritardo, causando l'inevitabile morte dell'animale.

Lindsey pianse nello stesso momento in cui i dottori cercarono di salvare il gatto. I medici hanno somministrato al gatto un medicinale per fargli vomitare il veleno dal corpo. Due giorni dopo, il gatto ha iniziato a sentirsi meglio. Willow non si arrese, ma continuò a lottare per la sua vita.

"Non riesco nemmeno a descrivere le parole per quanto mi sento in colpa".

I medici sono fiduciosi che il gatto Willow riesca a sopravvivere, inoltre non sospettano che gli organi soffrano di avvelenamento.

Lindsey vuole avvertire gli altri proprietari di gatti delle piante velenose. È davvero grata per la professionalità dei dottori, ma non vuole che accada un'altra volta a qualsiasi altro gatto.

Avvisa tutti i proprietari di animali domestici di questo pericolo!

Premi il pulsante Condividi in modo che anche i tuoi amici possano leggere l'avvertimento!

fonte

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram