La cannella se usata bene è un ottimo antivirus, vediamo come

L’intestino rappresenta la barriera di difesa più importante per il corpo, contiene l’80% delle cellule immunitarie dell’organismo, per questo soprattutto in inverno è importante proteggerlo e potenziarne le capacità nel riconoscere virus e batteri e nel produrre anticorpi.

A questo scopo è molto utile la cannella, che nelle diverse formulazioni di tintura madre, estratto secco e olio essenziale  è il miglior settico contro influenze intestinali tipiche della stagione fredda, perchè stimola le naturali difese dell’organismo.

La cannella fu introdotta in Occidente dalla Compagnia delle Indie Orientali, si tratta di un albero che emano un inteso profumo, da esso sono estratti oli essenziali. Oltre al suo uso in cucina, la cannella è molto famosa per le sue proprietà terapeutiche ed è definita “essenza maggiore”, perchè è dotate di grandi proprietà antimicrobiche e antivirali, mentre l’olio ricavato dalla sua corteccia è ricco di aldeide cinnamica, usata come spettro per batteri, funghi e virus.

Rigenera la flora intestinale danneggiata dai virus 

Ogni mattino assumete un vasetto di yogurt in cui avrete aggiunto 5 gocce di tintura madre di cannella, il suo potere disinfettate, unito al probiotico, aiuta a rigenerare la flora intestinale. Ottimo anche per lo stomaco, il mix di yogurt e olio essenziale di cannella aiuta la digestione.



Utile contro gli spasmi che bloccano la digestione 

Usate la cannella sottoforma di olio essenziale per fare un massaggio sull’addome. Diluite bene l’olio, scaldatelo leggermente sul termosifone, poi con movimenti circolari e verso il baso applicatelo sulle zone doloranti.

Gli oli essenziali  vengono utilizzati come rimedi per i disturbi più comuni e si utilizzano come basi per massaggi, inalazioni, bagni o semplicemente per profumare la casa.

Dopo la fase acuta dell’influenza potete assumere per altre due settimane un decotto di cannella, favorirà il riposo notturno. Come farlo? Mettete un bastoncino di cannella o mezzo cucchiaio di polvere in acqua fredda, fate bollire il tutto per due minuti, filtrate, aggiungete del miele e sorseggiate la bevanda.

Attenzione

Per  sfruttare al massimo il potere curativo della cannella, osservate poche regole: usatela con cautela e non per lunghi periodi, evitatela in gravidanza e non associatela a farmaci antinfiammatori di sintesi. Per uso esterno, l’olio essenziale va sempre diluito ( una goccia ogni due cucchiai di olio di mandorle.