La cameriera trattava un vagabondo con gentilezza al ristorante: quando scoprì chi era scoppiò a piangere

L’egoismo e l’orgoglio sono due brutti mali che affliggono molte persone; abbiamo perso, in una certa misura, l’abitudine di trattare in modo educato e gentile, le persone. Sembra che la fretta e il ritmo del mondo moderno ci impediscano di vedere nell’altro la persona buona che c’è in ognuno di noi.

María lavora come cameriera in un ristorante in Texas, negli Stati Uniti. La sua vita prese una svolta inaspettata quando un giorno un vagabondo sporco e puzzolente entrò nel suo ristorante L’uomo si avvicinò lentamente a un tavolo e si sedette. Immediatamente tutti gli occhi si voltarono verso di lui, il suo aspetto non era adatto a quel luogo, ma lei, senza esitazione, si diresse verso il suo tavolo e lo trattò come  un qualsiasi altro cliente.

L’uomo fu visibilmente e allegramente sorpreso; Era passato molto tempo da quando qualcuno lo trattava con tanta gentilezza e rispetto, non con fastidio e irritazione, ma come essere umano.

Il vagabondo non poteva pagare e il gestore aveva minacciato Maria di dedurre i soldi dal suo stipendio se lui non avesse saldato il conto. Ma sapeva che era disumano negare a qualcuno un pasto, ancora di più a qualcuno in quella condizione.

Pancake, uova con pancetta e un caffè era ciò che l’uomo le aveva ordinato.Quando finì di mangiare, Maria gli si avvicinò e gli disse di non preoccuparsi di pagare il conto, lei si sarebbe occupata di quello. L’uomo la guardò negli occhi e con un sorriso sincero disse addio e lo ringraziò. Quando andò Maria arrivò al tavolo per andare a prendere il piatto sporco, trovò una sorpresa.

Sotto il piatto trovò una banconota da 100 $ e una nota su un tovagliolo:

“Cara Maria. 

Ti rispetto molto, è evidente che anche tu rispetti te stessa e soprattutto gli altri. I suoi rapporti con il prossimo sono ammirevoli. Hai trovato il segreto per essere felice. I tuoi atti gentili e gentili guideranno tra la tua strada “

Tutto era stato pianificato. Era il proprietario di quella catena di ristoranti che si era camuffato da vagabondo per conoscere e sperimentare in prima fila il trattamento che i loro dipendenti avevano con i loro clienti, con le persone. Solo poche settimane dopo quell’evento, Maria ha ricevuto un aumento e una promozione. I suoi atti disinteressati e gentili avevano dato i suoi frutti, uno che non si aspettava ma che meritava.

Ricorda che ogni persona che vedi sta combattendo una battaglia interna di cui non sai nulla , sii sempre gentile; ma non farlo aspettandosi una gratificazione o un riconoscimento da parte degli altri; Fatelo invece per il solo fatto che ognuno di noi ne vale la pena, meritiamo di essere trattati con rispetto e dignità.  

Condividi il messaggio

Fonte: Wikr