La bambina non si sveglia più dal pisolino estivo, adesso la madre vuole avvertire tutti sul pericolo dei collassi ad alte temperature

Tutti i genitori si prendono cura dei loro figli. Perché senza dubbio, il peggior incubo per loro è che succede qualcosa di terribile al proprio figlio. Ad esempio, quando il bambino si ammala.

Per questo motivo siamo sempre attenti, li proteggiamo e ci prendiamo cura di tutti i possibili pericoli. Ma sfortunatamente ci sono pericoli di cui non siamo a conoscenza.

Proprio per questo, la madre Jennifer Abma ora vuole condividere la sua storia con sua figlia Anastasia, riporta CBS News.

Questa purtroppo è una storia vera che tutti i genitori dovrebbero leggere per tenere a mente in modo che nessun bambino debba soffrire di colpi di calore.

Un problema che sfortunatamente è attuale ogni anno è il pericolo di lasciare bambini o animali in ambienti troppo caldi. Anche se le persone conoscono ne conoscono i rischi, ci sono ancora casi in cui sia bambini che animali subiscono colpi di calore o addirittura muoiono dimenticati in auto bollenti ad esempio.

Ma le macchine calde non sono l’unico posto dove si può ottenere un colpo di calore. Jennifer Abma lo testimonia dopo aver vissuto una terribile esperienza con sua figlia.

Tutto è successo in un giorno normale a luglio. Jennifer pensava che sarebbe stata una giornata normale, ma tutto è diventato una tragedia orribile, secondo The Independent.

Questo è ciò che Jennifer ha scritto su Facebook:

“QUESTO è stato il mio pomeriggio, il momento più orribile che avrei mai potuto immaginare, QUESTO è un grave colpo di calore.

Non c’è niente di più spaventoso di non essere in grado di svegliare il tuo bambino. Questo è un chiaro segno che un bambino non ha bisogno di essere al sole per essere colpito da colpi di calore. 

Ci sono voluti 20 minuti per svegliarsi e quando l’ambulanza è arrivata è venuto il personale supplementare per indagare, perché non avevamo idea di cosa stava succedendo o cosa avrebbero trovato.

Questa è una buona prova di quanto velocemente le cose possono cambiare. 

colpo di calore
Foto: YouTube

Anastasia era andata a letto per un pisolino. Non sapevo che faceva così caldo nella sua stanza finché non sono andato a svegliarla e ho visto che era piena di sudore, con la faccia molto rossa. Stavo cercando di svegliarla per 15 minuti. 

L’ambulanza arrivò più veloce di quanto avrei mai potuto immaginare, fecero dei test e videro che il loro livello di zucchero era 1,2 quando avrebbe dovuto essere superiore a 4. Le diedero il glucosio e pochi minuti dopo iniziò a piangere, molto spaventata.

No, quello che è successo non è colpa mia ma è difficile non incolpare te stesso. Questa è una lezione importante da cui spero che altri possano anche imparare e sapere che è importante controllare la temperatura delle stanze perché il calore della casa può essere altrettanto pericoloso di una macchina calda. 

Sono ancora scioccata per quello che è successo e ho pensato a cosa sarebbe successo se non fossi entrato per vedere com’era. 

Abbiamo avuto Dio dalla nostra parte, e sono molto grata allo staff dell’ambulanza e Jay che li ha visti il ​​più rapidamente possibile “.

Fortunatamente, tutto è finito bene con la piccola Anastasaia. Ma questo ci ricorda di essere molto attenti al colpo di calore, specialmente ora che molti paesi del mondo sono in piena estate.

colpo di calore

Sintomi del colpo di calore:

  • febbre
  • Cambiamenti nello stato o comportamento mentale, come confusione, agitazione, difficoltà di parola
  • Calore, pelle secca o sudorazione eccessiva
  • Nausea e vomito
  • Pelle arrossata
  • Impulso accelerato
  • Respirazione irrequieta
  • mal di testa
  • Svenimento, che potrebbe essere il primo segno negli anziani

Cosa si dovrebbe fare in caso di colpo di calore?

Se qualcuno soffre di un colpo di calore è importante che riceva immediatamente un aiuto medico. Mentre arrivano all’ospedale, porta immediatamente i tuoi bambini fuori dal calore. Rimuovere gli indumenti in eccesso e raffreddare il corpo della persona, ad esempio, con un asciugamano bagnato. Assicurati di andare in un ospedale per ottenere nutrizione e sali direttamente nel sangue, sotto forma di flebo, scrive Mayo Clinic. 

Penso che sia fantastico che Jennifer abbia condiviso la sua storia su Facebook per sensibilizzare questo problema. È importante che tutti li prendiamo in considerazione e agiamo rapidamente se notiamo qualcosa di strano con i nostri figli.
Condividi l’avvertimento su facebook!