DonnaWeb - Il mondo delle donne a portata di click

Aprile 3, 2020

Redazione DonnaWeb

La bambina non ha mai smesso di sorridere da quando è nata, il motivo spiegato dai medici è sconfortante

Quando è nata Emmy, la figlia di una giovane madre di nome Vanessa, sembrava avere un sorriso permanente sul viso. 

Ma quando la donna la guardò più da vicino e vide le sue dita rivolte verso l'interno, contattò alcuni medici.

Un sorriso può significare tanto.

Pubblicità

Vanessa aveva già avuto tre gravidanze prima di dare al mondo Emmy.

Tuttavia, tutte le sue gravidanze erano state tutte quante difficili, e quando nacque Emmy, pensava che fosse andato tutto "troppo" bene.

La piccola sembrava ridere continuamente. Era così strano che Vanessa era completamente affascinata dal dolce sorriso di sua figlia.

Ma quel sorriso si rivelò un segnale di qualcosa di completamente diverso.

Un sorriso particolare

Dopo diverse settimane, Emmy ha continuato a ridere, anche quando dormiva.

Inizialmente, Vanessa pensava che fosse solo felice, ma quando notò che le sue dita assunsero una forma strana, iniziò a sospettare che qualcosa di più serio.

La madre ha contattato alcuni medici, ma hanno detto che non c'era nulla di sbagliato e che stava cercando problemi inesistenti. Questo riporta Newsner insieme a TheMirror.

Tuttavia, Vanessa ha seguito il suo istinto e ha iniziato a indagare approfonditamente. Fu allora che scoprì che le dita storte si erano formate per puro.

Il fatto che non fosse stata presa sul serio dai medici era una grave delusione.

Bisogna contattare uno specialista

Dopo otto giorni in ospedale, Emmy e Vanessa sono tornate a casa, senza alcuna risposta dai dottori, credendo che la bimba non avesse assolutamente nulla.

Così ha deciso di assumere uno specialista per indagare su Emmy.

Lo specialista ha determinato che aveva la sindrome di Williams.

Per “Sindrome di Williams” s'intende una rara malattia genetica, un disordine comportamentale che provoca ritardo cognitivo, deficit dello sviluppo, associato a malformazioni cardiache e vascolari. La sindrome deve il nome al Dott. Williams, che per primo ne descrisse i sintomi intorno al 1960.

Riferisce il Sito MyPersonalTrainer

Dal 2013, Emmy ha subito diversi interventi al cuore ma sta comunque crescendo bene secondo sua madre.

"I miei giorni migliori con Emmy non sono i giorni in cui facciamo gite di un giorno a Disneyland, ma quando siamo semplicemente sdraiati sul divano e guardiamo la TV nei giorni di pioggia", dice.

Desideri sua figlia

Vanessa dice che molte persone guardano stranamente sua figlia perché ride continuamente, ma vuole sottolineare che ha normali sentimenti come qualsiasi bambino.

"Mi piacerebbe che Emmy un giorno potesse imparare a guidare una macchina, andare al college e sposarsi per avere una bella famiglia, ha detto.

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram