Insufficienza renale: quali sono i sintomi?

 Cos’è l’insufficienza renale? Si parla di insufficienza renale quando un organo, in questo caso il rene, non è in grado di svolgere le normali funzioni, l’alterazione può verificarsi bruscamente e insorgere in maniera lenta e graduale.

Solitamente la progressiva perdita delle funzionalità renali è dovuta a gravi forme di ipertensione e diabete non curati con adeguate terapia farmacologiche.

 Ipertrofia prostatica, calcoli renali, reflusso vescico-ureterale o tumori di grosse dimensioni, sono tutte condizione che ostacolano il deflusso dell’urina, aumentando la pressione all’interno dei remi riducendo così la loro funzionalità.

L’insufficienza ai reni può essere determinata da processi infiammatori o dalla presenza di cisti all’interno del rene, ma anche l’utilizzo cronico di farmaci, abuso di alcol e droghe, intossicazioni acute.

 Quali sono i sintomi più comuni? ( alcuni di questi sintomi sono comuni ma non esclusivi dell’insufficienza renale).

  • Anemia
  • Anoressia
  • Anuria
  • Astenia
  • Caviglie gonfie
  • Crampi muscolari
  • Disuria
  • Edema
  • Gambe dolenti
  • Gambe gonfie
  • Gambe stanche, gambe pesanti
  • Ipertensione
  • Mal di schiena
  • Mal di testa
  • Nausea
  • Oliguria
  • Perdita di peso
  • Proteinuria
  • Prurito
  • Ritenzione idrica
  • Sangue nelle feci
  • Sangue nelle urine
  • Urine scure
  • Vomito

 Nello specifico:

L’insufficienza renale, nelle forme croniche, passa quasi inosservata durante le sue fasi iniziali, solo quando la funzionalità renale è diminuita, si manifestano i primi sintomi che si aggravano col passare del tempo, man mano che si innalzano i livelli di alcune sostanze nel sangue, compreso il pH ematico.

Se la situazione è grave, l’insufficienza renale cronica può richiedere il trapianto chirurgico o il ricorso alla dialisi, mentre un rene colpito da una forma acuta può recuperare pienamente le proprie funzioni, consentendo alla persona di vivere una vita normale.