Insegnante costringe il bambino di 8 anni ad urinare in classe in un sacco nero pieno di rifiuti tossici davanti ai suoi compagni

Non si può negare: gli insegnanti hanno una grande responsabilità per i bambini, per i genitori e in qualche modo anche per la società in generale. Dicono che può essere una professione difficile perché devono cercare di bilanciare disciplina e severità in classe con compassione e comprensione.

Ma a volte, come dimostra questa storia, le cose possono andare in modo totalmente sbagliato.

Una famiglia a Los Angeles è oltraggiata da ciò che è successo. Di recente suo figlio è tornato da scuola con una storia incredibile.

Lo studente di 8 anni alla Manhattan Place Elementary School ha detto a sua madre che è stato costretto a fare pipì in un sacco della spazzatura della sua classe, esponendosi davanti a tutti i suoi compagni di classe.

Il bambino inoltre si è sporcato quando ha urinato ed è stato costretto a coprirsi con un sacchetto di immondizia di plastica.

Mio figlio non se lo meritava: nessun bambino merita di essere trattato in questo modo“, dice la madre Sonia piangendo.

Reazione inspiegabile

Secondo la madre, il figlio ha ripetutamente chiesto se poteva andare in bagno. Ma l’insegnante lo ha negato più volte.

Quando il bambino disse che non poteva più aspettare, l’insegnante gli diede un’opzione impensabile: fare pipì in un cestino della classe, il cestino era in prima fila.

Il bambino si è sporcato quando ha urinato e l’insegnante gli ha dato un sacco della spazzatura per coprirsi.

Perché un bambino è stato costretto a urinare davanti alla sua classe, e poi è stato coperto con un sacco della spazzatura quando ha chiesto aiuto dall’inizio? Perché un bambino viene trattato in questo modo? “Chiede la madre Sonia.

I genitori non furono informati della situazione e il bambino fu costretto a coprirsi con il sacco della spazzatura e stare con l’insegnante in punizione per il resto della giornata.

Notizie YouTube / CNN

Politica crudele

L’insegnante in pensione Latricia Mitchell è una delle persone che sostengono la famiglia del bambino. Spiega che gli insegnanti a volte adottano una posizione senza compromessi quando si tratta di usare il bagno, semplicemente perché i bambini tendono a chiedere di andare in bagno come scusa per lasciare la lezione.

Ma ci sono momenti in cui gli insegnanti devono fare una valutazione specifica della situazione.

“Molte volte non lasciamo che i bambini vadano in bagno perché lo chiedono continuamente. Ma quando lo richiedono più volte, ci rendiamo conto che è un bisogno fisiologico “, afferma.

Notizie YouTube / CNN

A seguito dell’incidente, Sonia aggiunge che suo figlio è vittima di bullismo da parte di altri bambini. E ha paura che questa situazione gli causi sofferenze prolungate.

L’incidente è stato indagato dalla scuola e dalle autorità locali.

Questo è terribile! Nessun bambino merita di essere trattato in questo modo – il mio cuore soffre nel vedere come si sono comportati con il bambino. Questo insegnante dovrebbe essere sospeso dalla scuola. Condividi questa storia con la tua famiglia e i tuoi amici. In questo modo la tua opinione si rifletterà anche su Facebook.